27 Novembre 2021
Expand search form

Quanto ha pagato McDonalds nella causa del caffè caldo?

Stella Liebeck, la donna di 79 anni che fu gravemente ustionata dal caffè di McDonald’s che si versò in grembo nel 1992, è stata ingiustamente considerata come un esempio di causa frivola dall’opinione pubblica. Ma i fatti del caso raccontano una storia molto diversa. Il caffè che ha bruciato Stella Liebeck era pericolosamente caldo – abbastanza caldo da causare ustioni di terzo grado, anche attraverso i vestiti, in tre secondi. Liebeck ha subito ustioni di terzo grado sul 16% del suo corpo, compreso l’interno delle cosce e i genitali – la pelle è stata bruciata fino agli strati di tessuto muscolare e grasso. Ha dovuto essere ricoverata in ospedale per otto giorni, e ha avuto bisogno di innesti di pelle e altre cure. Il suo recupero durò due anni.

Liebeck ha offerto di risolvere il caso per 20.000 dollari, ma l’azienda ha rifiutato. McDonald’s ha offerto a Liebeck solo 800 dollari, che non coprivano nemmeno le sue spese mediche. Quando il caso andò al processo, i giurati videro le foto grafiche delle ustioni di Liebeck. Hanno sentito esperti testimoniare su quanto caldo dovrebbe essere il caffè e che il caffè di McDonald’s era da 30 a 40 gradi più caldo del caffè servito da altre compagnie. La giuria ha appreso che altre 700 persone – compresi i bambini – si erano ustionate prima, eppure l’azienda non ha cambiato la sua politica di mantenere il caffè tra i 180 e i 190 gradi. L’azienda sapeva che il suo caffè stava causando gravi ustioni, ma ha deciso che, con miliardi di tazze servite ogni anno, questo numero di ustioni non era significativo.

L’obiettivo della causa era quello di cercare di raddrizzare un torto. “Sapevamo, prima che la causa fosse presentata, che la temperatura dell’acqua era di 190 gradi o giù di lì, e i documenti di franchising lo richiedevano al franchisee”, ha detto Kenneth Wagner, un avvocato di Albuquerque che ha rappresentato Liebeck. La maggior parte delle caffettiere domestiche producono caffè che è tra 135 e 150 gradi, ha aggiunto.

Il caffè a 190 gradi provoca ustioni di 3° grado in meno di 3 secondi

Caffè a 190 gradi causa ustioni di terzo grado in meno di 3 secondi

Mito: Questo era un caso di un avido richiedente che cercava una tasca profonda.

Realtà: La signora Liebeck ha passato sei mesi cercando di convincere McDonald’s a pagare da 15.000 a 20.000 dollari per coprire le sue spese mediche. McDonald’s ha risposto con una lettera che offriva 800 dollari. La signora Liebeck ha anche chiesto a McDonald’s di considerare la possibilità di cambiare la temperatura eccessiva del suo caffè in modo che altri non subiscano danni simili.

Mito: McDonald’s è stato ingiustamente punito per aver servito caffè caldo perché tutti sanno che il caffè caldo può causare ustioni.

Realtà: La gente non si rendeva conto della gravità delle ustioni. Tutti i ristoranti McDonald’s servivano caffè tra i 180 e i 190 gradi. A questa temperatura, il caffè versato causa ustioni di terzo grado in meno di tre secondi. Altri ristoranti hanno servito il caffè a 160 gradi, che impiega venti secondi per causare ustioni di terzo grado. Di solito è un tempo sufficiente per asciugare il caffè.

Vuoi altri contenuti come questo?
Iscriviti alla nostra mailing list

Il caffè che altri ristoranti servono a 160 gradi può anche causare ustioni di terzo grado, ma ci vogliono 20 secondi, che di solito dà alla persona abbastanza tempo per asciugare il caffè prima che questo accada.

“La nostra posizione era che il prodotto era irragionevolmente pericoloso, e la temperatura avrebbe dovuto essere più bassa”, ha detto Wagner.

I giurati hanno assegnato a Liebeck 200.000 dollari di danni compensativi per il suo dolore, la sofferenza e le spese mediche, ma questi danni sono stati ridotti a 160.000 dollari perché l’hanno trovata responsabile al 20%. Hanno assegnato 2,7 milioni di dollari in danni punitivi. Questo ammontava a circa due giorni di entrate per le vendite di caffè di McDonald’s. Il giudice ha ridotto i danni punitivi a 480.000 dollari, pur notando che il comportamento di McDonald era stato “intenzionale, sconsiderato e sconsiderato”. Le parti si sono poi accordate per un importo riservato. Secondo i resoconti delle notizie, questa somma era meno di 500.000 dollari.

Il caso di Liebeck è stato ripreso dai media, e la storia che è stata trasmessa è stata talvolta distillata in poco più di: Una donna ha guadagnato 2,7 milioni di dollari versandosi il caffè addosso. Il caso divenne una battuta per i comici di tarda notte e su Seinfeld.

Alcune notizie avevano i fatti sbagliati: dicevano che stava guidando mentre rovesciava il caffè. In realtà, suo nipote stava guidando, con Liebeck sul sedile del passeggero. Hanno comprato il caffè nel drive-through window e poi hanno parcheggiato l’auto. Mentre era parcheggiata, Liebeck ha messo la tazza di caffè tra le sue ginocchia e ha rimosso il coperchio per aggiungere panna e zucchero, e lo ha rovesciato. Indossava una tuta da ginnastica, che ha tenuto il liquido bollente contro la sua pelle.

I sostenitori dei consumatori dicono che la narrazione distorta ha preso velocità perché gli interessi commerciali e alcuni legislatori l’hanno usata come un modo per creare una convinzione pubblica che le cause frivole erano comuni e che i verdetti della giuria stavano andando fuori controllo, il tutto nel tentativo di avanzare un programma di riforma della tortura che limita la capacità dei consumatori di ritenere i malfattori responsabili.

Nel 2011, l’avvocato Susan Saladoff ha fatto un documentario, “Hot Coffee”, che ha esposto la vera storia e ha corretto parte della percezione pubblica del caso. (“Hot Coffee” è disponibile nel negozio di souvenir del museo.) Ma anche dopo questo, il mito della “donna che si è arricchita dopo aver abusato del sistema giudiziario per un caffè rovesciato” è persistito.

L’avvocato di Liebeck, Kenneth Wagner, ha detto che Liebeck era preoccupata per il numero di altre persone che erano state bruciate dal caffè di McDonald’s – e che il numero includeva bambini. Le leggi degli Stati sulla responsabilità dei prodotti contengono istruzioni sulle avvertenze: Devono essere in un luogo ben visibile e devono avvertire l’utente del prodotto di eventuali caratteristiche pericolose, ha detto Wagner. “Tutto quello che diceva la tazza era ‘contenuto caldo’,” ma questo non è sufficiente, ha notato Wagner – l’avviso dovrebbe dire quanto è caldo e che potrebbe causare gravi ustioni.

La storia di Liebeck, come molte cause per lesioni personali, è iniziata a causa delle lesioni di una persona, ma ha rivelato un modello più ampio di comportamento aziendale che ha messo i consumatori a rischio irragionevole.

Potresti anche essere interessato agli argomenti

Quanto ha ottenuto Stella Liebeck?

La giuria ha assegnato Liebeck $ 200.000 in danni compensativi – ridotto a $ 160.000 perché la giuria ha trovato il suo 20 per cento in colpa – e $ 2,7 milioni in danni punitivi per la condotta insensibile di McDonald. (Per mettere questo in prospettiva, le entrate di McDonald’s dalle sole vendite di caffè sono in eccesso di 1,3 milioni di dollari al giorno).

Continua…

Quanto era caldo il caffè che ha bruciato la signora di Mcdonalds?

Tra i 180 e i 190 gradi
Nel processo, si è rovesciata l’intera tazza di caffè sulle ginocchia. Liebeck indossava una tuta di cotone, che ha assorbito il caffè e l’ha trattenuto contro la sua pelle, scottandole le cosce, le natiche e l’inguine. Il caffè è stato riscaldato da qualche parte tra i 180 e i 190 gradi.

Continua…

Stella Liebeck è viva?

Deceduta (1912-2004)
Stella Liebeck in vita o deceduta

Continua…

Qual è stato il risultato della causa legale di McDonald’s Spiega se sei d’accordo o meno con la sentenza?

Qual è stato il risultato della causa legale di McDonald’s? Sei d’accordo o in disaccordo con la sentenza? Spiega. Le ragazze hanno perso la causa, McDonald’s non ha dovuto pagare nulla e la legge sui cheeseburger è stata approvata.

Continua…

Cosa è successo alla signora che ha fatto causa a McDonald’s per il caffè caldo?

La querelante Stella Liebeck, una donna di 79 anni, ha subito ustioni di terzo grado nella sua regione pelvica quando ha accidentalmente rovesciato del caffè caldo in grembo dopo averlo acquistato in un ristorante McDonald’s. Liebeck è stata ricoverata per otto giorni mentre si sottoponeva a un innesto cutaneo, seguito da due anni di cure mediche.

Continua…

Chi ha fatto causa a McDonald’s per averli fatti ingrassare?

In una causa che sta girando nei tribunali dal 2002, l’avvocato Samuel Hirsch fa causa a McDonald’s per aver reso i suoi clienti adolescenti (ora ventenni) obesi.

Continua…

La causa del caffè McDonalds era frivola?

Liebeck 2,7 milioni di dollari in danni punitivi. … Liebeck non ha fatto una causa frivola. Ha subito una grave lesione e c’era la prova che McDonald’s non aveva agito in modo responsabile nel modo in cui serviva il suo caffè. Una giuria ha trovato le prove presentate a suo favore convincenti.

Continua…

Si può fare causa a McDonalds per essere grasso?

NEW YORK (CNN) – Una causa che afferma che il cibo dei ristoranti McDonald’s è responsabile di rendere le persone obese è stata respinta da un giudice federale mercoledì. La storica azione legale è stata la prima del suo genere contro una catena di fast-food a farsi strada in un tribunale degli Stati Uniti.

Continua…

Mcdonalds utilizza carne finta?

Sì, ogni pasticca è 100% vera carne di manzo senza riempitivi, additivi o conservanti.

Continua…

Quanti soldi ha preso la signora del caffè di McDonalds?

E c’è una buona probabilità che tutto quello che sai su di lei sia sbagliato. Nel 1992, la 79enne Stella Liebeck comprò una tazza di caffè da asporto in un drive-thru di McDonald’s ad Albuquerque e se la rovesciò addosso. Ha fatto causa a McDonald’s e una giuria le ha riconosciuto quasi 3 milioni di dollari di danni punitivi per le ustioni che ha subito.

Continua…

McDonalds ha abbassato la temperatura del caffè?

Il caffè di McDonald’s veniva servito ad una temperatura tra i 180 e i 190 gradi Fahrenheit. … Nei 10 anni precedenti il caso, più di 700 persone ustionate dal caffè hanno presentato reclami contro la compagnia. Ma McDonald’s non ha mai abbassato la temperatura del suo caffè.

Continua…

Quante cause sono contro McDonalds?

Più di 20 cause sono state intentate contro McDonald’s riguardo a questo problema, che la McDonald’s Corporation ha cercato di consolidare.

Continua…

COSA SONO le leggi sui cheeseburger?

L’American Personal Responsibility in Food Consumption Act (H.R. 554), noto anche come Cheeseburger Bill, ha cercato di proteggere i produttori e i rivenditori di alimenti – come la McDonald’s Corporation – da un numero crescente di cause e class action da parte di consumatori obesi.

Continua…

Posso fare causa a Macdonald?

Se sei stato ferito da McDonald’s, potresti essere in grado di intentare una causa contro la catena di fast food per ottenere un risarcimento per uno o più dei seguenti casi: Salari non pagati (per i dipendenti di McDonald’s) Salari persi e/o diminuzione della capacità di guadagno.

Continua…

Cos’è la bava rosa negli hamburger di McDonald’s?

Manzo magro finemente testurizzato
La bava rosa (conosciuta anche come carne magra finemente testurizzata o LFTB, carne di manzo finemente testurizzata, o rifilature di carne magra disossata o BLBT) è un sottoprodotto della carne usato come additivo alimentare nella carne macinata e nelle carni lavorate a base di manzo, come riempitivo, o per ridurre il contenuto complessivo di grasso della carne macinata.

Continua…

Le patatine di McDonald’s sono vere?

McDonald’s in realtà inizia con patate vere Secondo McDonald’s, le loro patatine famose in tutto il mondo iniziano con patate Russet Burbank o Shepody, coltivate nelle fattorie degli Stati Uniti. Le russet Burbank, coltivate soprattutto nel nord-ovest del Pacifico, sono ideali per la frittura e la cottura, il che le rende perfette per quelle patatine dorate.

Continua…

Articolo precedente

Cosa indossa una sposa a un matrimonio in tribunale?

Articolo successivo

Quali sono i diversi sistemi radicali?

You might be interested in …

Qual è il ruolo del rituale nella religione?

I rituali ci motivano e ci muovono. Attraverso i rituali costruiamo famiglie e comunità, facciamo transizioni e segniamo eventi importanti nella nostra vita, ci esprimiamo nella gioia e nel dolore, e forse, cosa più importante, […]