2 Dicembre 2021
Expand search form

Quando è iniziata e finita la civiltà Moche?

Sia l’iconografia che il ritrovamento di scheletri umani in contesti rituali sembrano indicare che il sacrificio umano aveva un ruolo significativo nelle pratiche religiose dei Moche. Questi riti sembrano aver coinvolto l’élite, sia uomini che donne al potere, come attori chiave di uno spettacolo elaborato. Questi rituali includevano:

  • Partecipanti in costume, tra cui sacerdoti e sacerdotesse d’élite, molti dei quali governavano anche le città-stato;
  • Ambienti monumentali, comprese le strutture piramidali chiamate huacase
  • Probabilmente il consumo di sangue umano e forse di carne come parte di un rituale di rinnovamento.

I Moche potrebbero anche aver tenuto e torturato le vittime per diverse settimane prima di sacrificarle, con l’intento di prelevare deliberatamente il sangue. I sacrifici possono essere stati associati a riti di rinnovamento ancestrale e di fertilità agricola.

L’iconografia Moche presenta una figura che gli studiosi hanno soprannominato il “Decapitatore” o Ai Apaec. È spesso raffigurato come un ragno, ma a volte come una creatura alata o un mostro marino. Insieme, tutte e tre le caratteristiche simboleggiano terra, acqua e aria. Quando il corpo è incluso, la figura è di solito mostrata con un braccio che tiene un coltello e un altro che tiene una testa tagliata per i capelli. È stato anche raffigurato come “una figura umana con una bocca di tigre e zanne ringhiose”.

Decapitatore Moche. Un murale che rappresenta il Decapitatore, un’icona Moche centrale della terra, dell’acqua e dell’aria e una figura di morte e rinnovamento.

La Huaca del Sol, una struttura piramidale di adobe sul Rio Moche, era la più grande struttura precolombiana in Perù. Le Huacas erano il centro dei siti rituali e venivano usate come centri amministrativi e palazzi per la cultura Moche. Tuttavia, la Huaca del Sol fu parzialmente distrutta quando i Conquistadores spagnoli estrassero le sue tombe per l’oro nel XVI secolo. Durante l’occupazione spagnola del Perù all’inizio del 17° secolo, i colonizzatori reindirizzarono le acque del fiume Moche per farle scorrere oltre la base della Huaca del Sol al fine di facilitare il saccheggio dei manufatti d’oro dal tempio, il che causò una massiccia erosione. In totale, circa i due terzi della struttura sono stati persi a causa dell’erosione e del saccheggio. La struttura rimanente si trova ad un’altezza di 41 metri (135 piedi). Il saccheggio e l’erosione dovuti a El Niño continuano ad essere grandi preoccupazioni fino ad oggi

immagine

Huaca del Sol. Originariamente la più grande struttura adobe precolombiana nelle Americhe, questa piramide fu costruita con circa 130 milioni di mattoni.

La vicina Huaca de la Luna è meglio conservata. Le sue pareti interne contengono molti murales colorati con una complessa iconografia. Il sito è stato oggetto di scavi archeologici professionali dall’inizio degli anni ’90.

immagine

Una vista della Huaca de la Luna, con Cerro Blanco sullo sfondo. Quando questa struttura era originariamente completata, sarebbe stata ricoperta da pitture murali in giallo, blu, rosso e nero.

I Moche sono ben noti per la loro arte, specialmente per la loro ceramica naturalistica e articolata, in particolare sotto forma di vasi con becco a staffa. Le ceramiche incorporano una vasta gamma di soggetti, sia nella forma che nelle decorazioni dipinte, comprese le rappresentazioni di persone, animali e scene rituali. Sono presenti anche divinità che cacciano, scene di guerra, musica, visite ai governanti, sepoltura dei morti, cura dei malati e iconografia antropomorfa. Le ceramiche Moche illustrano questi temi narrativi ricorrenti, che aiutano ad illuminare e definire le loro ideologie nel presente.

Alcune delle ceramiche sono diventate note come “sex-pots”: vasi che raffigurano atti sessuali. Si pensa che questi vasi siano stati usati per scopi didattici e anche come articolazioni della cultura Moche. Poiché l’irrigazione era la fonte di ricchezza e il fondamento dell’impero, la cultura Moche sottolineava l’importanza della circolazione e del flusso. I temi sessuali nelle ceramiche riflettono la visione dei Moche dei fluidi corporei come forza vitale essenziale.

I Moche tessevano anche tessuti, per lo più usando la lana delle vigogne e degli alpaca. Anche se ci sono pochi esempi sopravvissuti, i discendenti del popolo Moche hanno forti tradizioni di tessitura.

Ci sono diverse teorie su cosa abbia causato la scomparsa della struttura politica dei Moche. Alcuni studiosi hanno sottolineato il ruolo del cambiamento ambientale. Gli studi delle carote di ghiaccio estratte dai ghiacciai delle Ande rivelano eventi climatici tra il 536 e il 594 d.C., probabilmente un super El Niño, che portò a trent’anni di piogge intense e inondazioni seguite da trent’anni di siccità, parte delle conseguenze dei cambiamenti climatici del 535-536. Questi eventi meteorologici potrebbero aver sconvolto lo stile di vita dei Moche e distrutto la loro fede nella loro religione, che aveva promesso un tempo stabile attraverso i sacrifici.

Altre prove dimostrano che questi eventi non hanno causato la fine definitiva dei Moche. Le polities Moche sopravvissero oltre il 650 nella Valle di Jequetepeque e nelle Valli di Moche. Per esempio, nella Valle di Jequetepeque, gli insediamenti successivi sono caratterizzati da fortificazioni e opere difensive. Mentre non ci sono prove di un’invasione straniera, come molti studiosi hanno suggerito in passato, le opere difensive suggeriscono disordini sociali, forse il risultato del cambiamento climatico, mentre le fazioni lottavano per il controllo delle risorse sempre più scarse.

Potresti anche essere interessato agli argomenti

Cosa sappiamo della civiltà Moche?

I Moche (conosciuti anche come i primi Chimú o Mochica) vivevano nell’odierno Perù, vicino a Moche e Trujillo. La loro civiltà durò approssimativamente dal 100 all’800 d.C. … I Moche sono anche noti per la loro architettura cerimoniale espansiva (huacas), ceramiche elaborate dipinte e tessuti.

Continua…

In quale secolo la società sudamericana dei Moche scomparve improvvisamente?

Antico trono e sala cerimoniale scoperti in Perù. Il complesso a due camere avrebbe ospitato le cerimonie Moche. Ma poi, intorno al 700 d.C., la società scomparve misteriosamente. Alcuni scienziati dicono che è stato distrutto dalle catastrofiche inondazioni di El Niño, che ancora oggi inondano la regione.

Continua…

Come erano governati i Moche?

I Moche erano meno uno stato o un impero e più una società: vivevano in un’area geografica generale e condividevano valori culturali, ma non erano governati da un sistema politico uniforme. I Moche praticavano una serie di rituali religiosi, alcuni dei quali prevedevano sacrifici umani.

Continua…

In che tipo di case vivevano i Moche?

Le huacas avevano strutture simili a piramidi con più livelli, rampe di accesso, scale, piazze di collegamento e talvolta sezioni con tetti inclinati. E a volte, i Moche costruivano nuove huacas sopra quelle vecchie, riempiendo le strutture più vecchie con mattoni per formare piattaforme appiattite su cui venivano eretti nuovi edifici.

Continua…

Quale fu la prima civiltà dell’America e dove si sviluppò?

La più antica civiltà conosciuta delle Americhe fu stabilita nella regione del Norte Chico del Perù moderno. La società complessa emerse nel gruppo di valli costiere, tra il 3000 e il 1800 a.C. Il Quipu, un dispositivo di registrazione distintivo tra le civiltà andine, risale apparentemente all’epoca della preminenza del Norte Chico.

Continua…

Moche è un Inca?

Scopri tutto su un’antica cultura peruviana, la civiltà Moche. L’antica civiltà Moche del Perù esisteva molto prima degli Inca. … La civiltà Moche, conosciuta anche come cultura Chimu o Mochica, fiorì dal 100 all’800 d.C. circa.

Continua…

Perché la civiltà Moche è finita?

Le ragioni della scomparsa dei Moche sono sconosciute, ma la civiltà potrebbe aver ceduto a terremoti, siccità prolungata, inondazioni catastrofiche derivanti dall’anomalia climatica di El Niño, l’invasione delle dune di sabbia sulle aree popolate, o fattori sociali e culturali meno tangibili.

Continua…

Chi è arrivato prima, Maya o Aztechi?

Nel 1521 gli spagnoli avevano conquistato gli aztechi. Abbatterono gran parte della città di Tenochtitlan e costruirono la loro città sul posto, chiamata Città del Messico. La civiltà Maya iniziò già nel 2000 a.C. e continuò ad avere una forte presenza in Mesoamerica per oltre 3000 anni fino all’arrivo degli spagnoli nel 1519 d.C.

Continua…

Qual è la più antica civiltà?

Mesopotamia
La civiltà sumera è la più antica civiltà conosciuta dall’umanità. Il termine Sumer è oggi usato per designare la Mesopotamia meridionale. Nel 3000 a.C., esisteva una fiorente civiltà urbana. La civiltà sumera era prevalentemente agricola e aveva una vita comunitaria.

Continua…

Quando fu fondata Moche?

Moche, chiamata anche Mochica, civiltà andina che fiorì dal I all’VIII secolo ce sulla costa settentrionale dell’attuale Perù.

Continua…

Cosa commerciavano i Moche?

Quindi, il commercio dei Moche era in gran parte uno scambio di opere d’arte, armi e altri beni. I Moche erano maestri artigiani e creavano elaborate sculture in ceramica e altre opere d’arte. Avevano grandi quantità di oro e argento e gli artigiani Moche lavoravano bene in questi mezzi.

Continua…

Chi è più vecchio Maya o Incas?

I Maya, gli Aztechi e gli Inca erano tre grandi imperi del continente centro e sudamericano prima dell’invasione dei conquistadores nel XVI secolo. I Maya erano i più antichi con un ampio margine. La cultura era ben stabilita dal 1000 a.C. – oltre 2000 anni prima degli Inca e degli Aztechi.

Continua…

I Maya esistono ancora?

I Maya esistono ancora? I discendenti dei Maya vivono ancora in America centrale, negli odierni Belize, Guatemala, Honduras, El Salvador e in alcune parti del Messico. La maggior parte di loro vive in Guatemala, che ospita il Parco Nazionale di Tikal, il sito delle rovine dell’antica città di Tikal.

Continua…

Quali erano le 4 civiltà antiche?

Solo quattro civiltà antiche – la Mesopotamia, l’Egitto, la valle dell’Indo e la Cina – hanno fornito la base per continui sviluppi culturali nello stesso luogo.

Continua…

Quali sono le 3 civiltà più antiche?

Si ritiene che la Mesopotamia, l’antico Egitto, l’antica India e l’antica Cina siano le più antiche del Vecchio Mondo. La misura in cui ci sia stata un’influenza significativa tra le prime civiltà del Vicino Oriente e della Valle dell’Indo con la civiltà cinese dell’Asia orientale (Estremo Oriente) è controversa.

Continua…

Articolo precedente

Cosa c’è in un kit per la chemioterapia?

Articolo successivo

Le foglie di salvia ananas sono commestibili?

You might be interested in …

Quali colori vanno bene con il legno di pino?

Usa questi suggerimenti per trovare i migliori colori di vernice e finiture per completare i mobili in legno della tua casa. Toni di legno appaiono su molti elementi intorno alle nostre case, compresi i mobili, […]

Come si calcola il capitale interno?

Quando si gestisce una piccola impresa, pensare a come pagare e mantenere i migliori talenti nel proprio campo è probabilmente qualcosa a cui si pensa spesso. Vuoi che il tuo staff si senta apprezzato e […]