27 Novembre 2021
Expand search form

Qual è l’effetto dell’acidità del suolo?

L’acidità del suolo è un problema di degrado del terreno potenzialmente serio. Quando il suolo diventa troppo acido può

  • diminuire la disponibilità di nutrienti essenziali
  • aumentare l’impatto degli elementi tossici
  • diminuire la produzione delle piante e l’uso dell’acqua
  • influenzare le funzioni biologiche essenziali del suolo come la fissazione dell’azoto
  • rendere il suolo più vulnerabile al declino della struttura del suolo e all’erosione.

Senza trattamento, l’acidificazione del suolo può avere un impatto sulla produttività agricola e sui sistemi agricoli sostenibili. L’acidificazione può anche estendersi negli strati del sottosuolo, ponendo seri problemi allo sviluppo delle radici delle piante e all’azione correttiva.

Cosa causa l’acidità del suolo

L’acidificazione del suolo è un processo naturale, ma può essere aumentata da alcune pratiche agricole.

L’acidificazione si verifica nei suoli agricoli come risultato di:

  • rimozione di prodotti vegetali e animali
  • lisciviazione di nitrati in eccesso
  • aggiunta di alcuni fertilizzanti a base di azoto
  • accumulo di materia organica prevalentemente vegetale.

L’acidità del suolo si verifica naturalmente nelle aree a più alta piovosità e può variare a seconda:

  • la geologia del paesaggio
  • mineralogia dell’argilla
  • consistenza del suolo
  • capacità tampone.

Come l’acidità influenza la crescita delle piante

L’acidità in sé non è responsabile della limitazione della crescita delle piante. Invece, i processi biologici favorevoli alla crescita delle piante possono essere influenzati negativamente dall’acidità.

L’acidità ha i seguenti effetti sul suolo:

  • Diminuisce la disponibilità di nutrienti per le piante, come il fosforo e il molibdeno, e aumenta la disponibilità di alcuni elementi a livelli tossici, in particolare l’alluminio e il manganese.
  • Le sostanze nutritive essenziali per le piante possono anche essere lisciviate al di sotto della zona di radicazione.
  • L’acidità può degradare l’ambiente favorevole per batteri, lombrichi e altri organismi del suolo.
  • Terreni altamente acidi possono inibire la sopravvivenza di batteri utili, come i batteri rizobio che fissano l’azoto per i legumi.

Il pH del suolo come misura dell’acidità

Il pH del suolo è una misura dell’acidità o dell’alcalinità. Un pH di 7 è neutro, sopra 7 è alcalino e sotto 7 è acido. Poiché il pH è misurato su una scala logaritmica, un pH di 6 è 10 volte più acido di un pH di 7.

Il pH del suolo può essere misurato in acqua (pHw) o in cloruro di calcio (pHCa) e il pH varia a seconda del metodo usato. Come regola generale, il pH misurato in cloruro di calcio è inferiore di 0,7 unità di pH rispetto al pH misurato in acqua.

Un pH di 4,3 misurato in cloruro di calcio potrebbe essere circa 5pH misurato in acqua

Ci sono diverse differenze tra pHCa e pHw:

  • Le misure di pHCa del suolo in Australia variano da pHCa 3.6 a pHCa 8 per una gamma di strutture diverse del suolo (da argille sabbiose ad argille pesanti). I valori di pHw del suolo sono compresi tra pHw 4 e pHw 9.
  • Il pHw può essere più alto da 0,6 a 1,2 in terreni a bassa salinità e più alto da 0,1 a 0,5 in terreni ad alta salinità. La ricerca ha mostrato una differenza di 0,7 per una vasta gamma di terreni.
  • Valori di pHw più alti fino a circa 10 possono essere associati a suoli minerali alcalini contenenti carbonati e bicarbonati di sodio.
  • La ricerca ha dimostrato che la variazione stagionale di pHw può variare fino a 0,6 unità di pH in un anno. In confronto, le misure di pHCa del suolo sono meno influenzate dalle stagioni.

Quando un laboratorio misura il pH del tuo terreno, assicurati che specifichi quale metodo (acqua o cloruro di calcio) è stato usato.

Livelli di pH del suolo

Un intervallo di pHCa tra 5 e 6 è considerato ideale per la maggior parte delle piante. I terreni acidi hanno un effetto importante sulla produttività delle piante una volta che il pHCa del suolo scende sotto 5:

  • pH 6,5 – vicino alla neutralità – Ottimale per molte piante sensibili all’acido. Alcuni oligoelementi possono diventare indisponibili.
  • pH 5,5 – leggermente acido – Equilibrio ottimale dei principali nutrienti e degli oligoelementi disponibili per l’assorbimento da parte delle piante.
  • pH 5.0 – moderatamente acido – Sotto il pH 4,8 l’alluminio (Al) può diventare tossico per le piante, a seconda del tipo di suolo. Il fosforo si combina con l’Al e può essere meno disponibile per le piante.
  • pH 4,5 – fortemente acido – L’alluminio diventa solubile in quantità tossiche. Il manganese (Mn) diventa solubile e tossico per le piante in alcuni terreni, a seconda della temperatura e delle condizioni di umidità. Il molibdeno (Mo) è meno disponibile. L’attività batterica del suolo è rallentata.
  • pH 4.0 – estremamente acido – Può verificarsi una rottura strutturale irreversibile del suolo.

Il pH del suolo influenza sia la disponibilità dei nutrienti del suolo per le piante sia il modo in cui i nutrienti reagiscono tra loro.

  • A un pH basso, molti elementi diventano meno disponibili per le piante, mentre altri come ferro, alluminio e manganese diventano tossici per le piante. Alluminio, ferro e fosforo si combinano anche per formare composti insolubili.
  • Ad un pH alto, il calcio lega il fosforo, rendendolo non disponibile per le piante, e il molibdeno diventa tossico in alcuni terreni. Anche il boro può essere tossico in alcuni terreni.

Il livello di pHCa ha un impatto sia sulla disponibilità degli elementi del suolo che sul modo in cui interagiscono tra loro. Un pH tra 5 e 6 di solito ha la combinazione ideale di elementi.

Test del pH del suolo

Il pH del suolo è uno dei parametri del suolo più misurati di routine. Questo perché:

  • i test sono relativamente facili
  • l’attrezzatura da campo per misurare il pH è relativamente poco costosa.

Non fare affidamento sui kit di test sul campo per decisioni come i tassi di applicazione della calce. I kit di test vi diranno solo se il vostro terreno è acido o alcalino. È improbabile che otteniate risposte alla calce se mancano altri nutrienti.

Un’analisi professionale del campione di terreno da parte di un laboratorio riconosciuto garantirà i risultati più accurati.

Calcare per correggere il pH del suolo

Per la maggior parte dei terreni acidi, l’opzione di gestione più pratica è quella di aggiungere calce per mantenere lo stato attuale del pH del suolo o aumentare il pH del suolo in superficie.

Per avere maggiori possibilità di coltivare con successo le specie sensibili agli acidi, considerare la calce una volta che il pH scende al di sotto di pHCa 5,0.

Se i paddock con un problema di acidità non vengono calcinati, il pH del suolo continuerà a scendere e si stabilizzerà a pHCa 3,8-4,2.

Applicazione della calce per il pascolo permanente

In situazioni di pascolo permanente, è accettabile spargere la calce in superficie e lasciarla penetrare nel terreno. L’applicazione superficiale è meglio di nessuna applicazione.

La risposta della calce si vede generalmente nel primo e nel secondo anno per i sistemi di coltivazione, ma può richiedere fino a 5 anni a seconda del tipo di suolo, delle precipitazioni e della qualità della calce per i sistemi di pascolo permanente.

Potresti anche essere interessato agli argomenti

Quali sono le cause e gli effetti del suolo acido?

Le quattro cause principali per cui il suolo diventa acido sono elencate di seguito: Precipitazioni e lisciviazione. Materiale parentale acido. Decadimento della materia organica.

Continua…

Cosa succede quando il suolo è acido?

Se il suolo è troppo acido, crea carenze nella disponibilità di azoto, fosforo, potassio e magnesio. Questi sono importanti macronutrienti di cui le piante hanno bisogno in quantità elevate per sopravvivere e crescere.

Continua…

Quali sono le cause dell’acidità del suolo?

I suoli tendono a diventare acidi come risultato di: (1) la lisciviazione da parte dell’acqua piovana degli ioni basici (calcio, magnesio, potassio e sodio); (2) l’anidride carbonica proveniente dalla decomposizione della materia organica e dalla respirazione delle radici che si dissolve nell’acqua del suolo per formare un acido organico debole; (3) la formazione di acidi organici e inorganici forti, come il nitrico e il …

Continua…

L’acidità fa male al suolo?

I terreni acidi creano problemi di produzione limitando la disponibilità di alcuni nutrienti essenziali per le piante e aumentando quella degli elementi tossici della soluzione del suolo, come l’alluminio e il manganese, la causa principale del cattivo rendimento delle colture e del fallimento nei terreni acidi.

Continua…

Qual è l’effetto del suolo acido sulla produttività delle colture?

I suoli acidi causano perdite significative nella produzione e quando la scelta delle colture è limitata a specie e varietà tolleranti agli acidi, le opportunità di mercato redditizie possono essere ridotte. Nei pascoli coltivati su terreni acidi, la produzione sarà ridotta e alcune specie di legumi potrebbero non persistere.

Continua…

Il terreno acido fa bene alle piante?

La maggior parte delle piante prospera in un terreno leggermente acido perché quel pH permette loro un buon accesso a tutti i nutrienti. Il lato oscuro del pH del suolo è l’avvelenamento delle piante.

Continua…

Come influisce l’acidità del suolo sulla crescita delle piante?

La disponibilità di nutrienti per le piante è alterata dal pH del suolo (Figura 5). Nei terreni acidi, la disponibilità delle principali sostanze nutritive per le piante (azoto, fosforo, potassio, zolfo, calcio, magnesio e anche l’oligoelemento molibdeno) è ridotta e può essere insufficiente.

Continua…

Come fai a sapere se il tuo terreno è troppo acido?

Il test del pH della dispensa per l’acidità o l’alcalinità del suoloPorre 2 cucchiai di terreno in una ciotola e aggiungere ½ tazza di aceto. Se la miscela frizza, hai un terreno alcalino.Metti 2 cucchiai di terra in una ciotola e inumidiscila con acqua distillata. Aggiungere ½ tazza di bicarbonato di sodio. Se la miscela frizza, hai un terreno acido.Mar 27, 2019

Continua…

Cosa succede se il terreno è troppo alcalino?

Per molte piante, un terreno ad alta alcalinità rende più difficile per le piante bere i nutrienti dal terreno, il che può limitare la loro crescita ottimale. Rendere il vostro terreno più acido può essere difficile perché l’acqua è spesso alcalina e il calcare all’interno del terreno si rompe regolarmente, aumentando anche l’alcalinità.

Continua…

Come influisce il pH del terreno sulla crescita delle piante?

Il pH del suolo può influenzare la crescita delle piante in diversi modi. … Le sostanze nutritive per le piante vengono rilasciate dal terreno molto più velocemente a valori di pH inferiori a 5,5 che non da terreni compresi tra 5,5 e 7,0. In alcuni terreni minerali l’alluminio può essere dissolto a livelli di pH inferiori a 5,0 diventando tossico per la crescita delle piante.

Continua…

Quali sono gli effetti dell’acidità del suolo sulle piante?

L’acidità ha i seguenti effetti sul suolo: Diminuisce la disponibilità di nutrienti per le piante, come il fosforo e il molibdeno, e aumenta la disponibilità di alcuni elementi a livelli tossici, in particolare l’alluminio e il manganese. Le sostanze nutritive essenziali per le piante possono anche essere lisciviate al di sotto della zona di radicazione.

Continua…

Come influisce l’acidità sulla fertilità del suolo?

Il pH del suolo influenza la quantità di sostanze nutritive e chimiche solubili nell’acqua del suolo e quindi la quantità di sostanze nutritive disponibili per le piante. … Lo sviluppo di terreni fortemente acidi (meno di 5,5 pH) può provocare una scarsa crescita delle piante a causa di uno o più dei seguenti fattori: tossicità dell’alluminio.

Continua…

Come influisce il suolo acido sulla crescita delle piante?

L’acidità ha i seguenti effetti sul suolo: Diminuisce la disponibilità di nutrienti per le piante, come il fosforo e il molibdeno, e aumenta la disponibilità di alcuni elementi a livelli tossici, in particolare l’alluminio e il manganese. Le sostanze nutritive essenziali per le piante possono anche essere lisciviate al di sotto della zona di radicazione.

Continua…

Ai pomodori piace il terreno acido?

Le piante amanti dell’acido sono quelle piante che prosperano in terreni acidi, in genere con poca o nessuna tolleranza per l’alcalinità del suolo. … I pomodori richiedono che il pH del suolo sia compreso tra 5,5 e 7,0 e quindi possono essere classificati come amanti dell’acido.

Continua…

Come influisce l’acidità del suolo sulle colture?

L’acidità ha i seguenti effetti sul suolo: Diminuisce la disponibilità di nutrienti per le piante, come il fosforo e il molibdeno, e aumenta la disponibilità di alcuni elementi a livelli tossici, in particolare l’alluminio e il manganese. Le sostanze nutritive essenziali per le piante possono anche essere lisciviate al di sotto della zona di radicazione.Dec 29, 2020

Continua…

Articolo precedente

Quante calorie ci sono in una ciotola di acai di SoBol?

Articolo successivo

Perché le mie ascelle sono gialle?

You might be interested in …

Di cosa è patrono San Crispino?

Martiri della Chiesa primitiva che furono decapitati durante il regno di Diocleziano; la data della loro esecuzione è data al 25 ottobre 285 o 286. Si dice che fossero fratelli, ma il fatto non è […]

È necessario accedere con Apple?

Accedi con Apple è il modo veloce, facile e più privato per accedere ad app e siti web di terzi usando l’ID Apple che già possiedi. Informazioni su Accedi con Apple Quando vedi un pulsante […]