1 Dicembre 2021
Expand search form

Possiamo usare la clausola where nell’istruzione insert in Oracle?

L’istruzione INSERT aggiunge una o più nuove righe di dati a una tabella del database. Per una descrizione completa dell’istruzione INSERT, vedi Riferimento SQL del database Oracle.

Sintassi

Descrizione delle parole chiave e dei parametri

Un altro nome (di solito breve) per la tabella o la vista di riferimento.

column_name[, column_name].

Un elenco di colonne in una tabella o vista del database. Le colonne possono essere elencate in qualsiasi ordine, purché le espressioni nella clausola VALUES siano elencate nello stesso ordine. Ogni nome di colonna può essere elencato solo una volta. Se l’elenco non include tutte le colonne di una tabella, ogni colonna mancante è impostata su NULL o su un valore predefinito specificato nell’istruzione CREATE TABLE.

clausola_di_ritorno

Restituisce i valori dalle righe inserite, eliminando la necessità di SELEZIONARE le righe in seguito. Potete recuperare i valori delle colonne in variabili o in collezioni. Non potete usare la clausola RETURNING per inserti remoti o paralleli. Se l’istruzione non influisce su nessuna riga, i valori delle variabili specificate nella clausola RETURNING sono indefiniti. Per la sintassi della clausola returning_clause , vedere “DELETE Statement”.

espressione_sql

Qualsiasi espressione valida in SQL. Per esempio, potrebbe essere un letterale, una variabile PL/SQL, o una query SQL che restituisce un singolo valore. Per maggiori informazioni, vedere Riferimento SQL di Oracle Database. PL/SQL permette anche di usare una variabile record qui.

subquery

Un’istruzione SELECT che fornisce un insieme di righe da elaborare. La sua sintassi è come quella di select_into_statement senza la clausola INTO. Vedere “SELECT INTO Statement”.

sottoquery3

Un’istruzione SELECT che restituisce un insieme di righe. Ogni riga restituita dall’istruzione select viene inserita nella tabella. La subquery deve restituire un valore per ogni colonna della lista di colonne, o per ogni colonna della tabella se non c’è una lista di colonne.

riferimento tabella

Una tabella o una vista che deve essere accessibile quando si esegue l’istruzione INSERT, e per la quale si devono avere privilegi INSERT. Per la sintassi di table_reference , vedere “DELETE Statement”.

TABLE (sottoquery2)

L’operando di TABLE è un’istruzione SELECT che restituisce un valore di una singola colonna che rappresenta una tabella annidata. Questo operatore specifica che il valore è un insieme, non un valore scalare.

VALORI (. )

Assegna i valori delle espressioni alle colonne corrispondenti nell’elenco delle colonne. Se non c’è un elenco di colonne, il primo valore viene inserito nella prima colonna definita dall’istruzione CREATE TABLE, il secondo valore viene inserito nella seconda colonna, e così via. Ci deve essere un valore per ogni colonna nell’elenco delle colonne. I tipi di dati dei valori inseriti devono essere compatibili con i tipi di dati delle colonne corrispondenti nell’elenco delle colonne.

Note d’uso

I letterali di carattere e di data nella lista VALUES devono essere racchiusi tra apici singoli (‘). I letterali numerici non sono racchiusi tra virgolette.

Il cursore implicito SQL e gli attributi del cursore %NOTFOUND , %FOUND , %ROWCOUNT e %ISOPEN permettono di accedere a informazioni utili sull’esecuzione di un’istruzione INSERT.

Potresti anche essere interessato agli argomenti

Possiamo usare la condizione where in insert statement?

L’istruzione Insert inserirà un nuovo record. Non è possibile applicare una clausola where al record che si sta inserendo. La clausola where può essere utilizzata per aggiornare la riga che si desidera. … La sintassi INSERT non può avere la clausola WHERE.

Continua…

È possibile usare la clausola where in una dichiarazione di inserimento sì o no?

Non dovresti usare la condizione where in Insert. Se vuoi farlo, usa l’inserimento in una dichiarazione di aggiornamento e poi aggiorna un record esistente.

Continua…

Possiamo usare la dichiarazione CASE nella clausola where in Oracle?

Introduzione all’espressione CASE di Oracle Potete usare un’espressione CASE in qualsiasi dichiarazione o clausola che accetti un’espressione valida. Per esempio, potete usare l’espressione CASE in dichiarazioni come SELECT , UPDATE , o DELETE , e in clausole come SELECT , WHERE , HAVING , e ORDDER BY .

Continua…

Quali opzioni possono essere usate con l’istruzione insert?

Potete usare l’istruzione INSERT per inserire dati in una tabella, partizione o vista in due modi: INSERT convenzionale e direct-path INSERT . Quando si esegue un’istruzione INSERT convenzionale, Oracle Database riutilizza lo spazio libero nella tabella in cui si sta inserendo e mantiene i vincoli di integrità referenziale.

Continua…

Possiamo usare case nella clausola where in SQL?

L’istruzione case in SQL restituisce un valore su una condizione specificata. Possiamo usare l’istruzione Case nelle query di selezione insieme alle clausole Where, Order By e Group By. Può essere usata anche nell’istruzione Insert.

Continua…

Possiamo usare decode nella clausola where?

E Decode funziona in modo simile, anche se penso che sia meno leggibile. SELECT (elenco colonne) FROM AGREEMENT A WHERE A. ACCOUNT = 545 AND A. GRP_ID = DECODE(?, 0, A.

Continua…

Possiamo usare insert al posto di update?

3 Risposte. No. Insert creerà solo una nuova riga.

Continua…

È possibile scrivere una query senza utilizzare la clausola WHERE?

In una dichiarazione SELECT, la clausola WHERE è opzionale. … Usare SELECT senza una clausola WHERE è utile per sfogliare i dati delle tabelle. In una clausola WHERE, è possibile specificare una condizione di ricerca (espressione logica) che ha una o più condizioni.

Continua…

Quando si inserisce un’istruzione SELECT in una clausola FROM diventa una subquery?

Quando inserisci un’istruzione select in una clausola FROM, diventa una subquery. La subquery restituisce una tabella temporanea nella memoria del server del database e poi viene utilizzata dalla query esterna per ulteriori elaborazioni.

Continua…

Qual è la sintassi corretta per la dichiarazione di inserimento?

Ci sono due sintassi di base dell’istruzione INSERT INTO come segue: INSERT INTO TABLE_NAME (column1, column2, column3,… columnN)] VALUES (valore1, valore2, valore3,… valoreN);

Continua…

Qual è la differenza tra clausola where e having?

Una clausola HAVING è come una clausola WHERE, ma si applica solo ai gruppi nel loro insieme (cioè alle righe del set di risultati che rappresentano i gruppi), mentre la clausola WHERE si applica alle singole righe. Una query può contenere sia una clausola WHERE che una clausola HAVING. … La clausola HAVING viene poi applicata alle righe dell’insieme dei risultati.

Continua…

Qual è meglio DECODE o CASE in Oracle?

CASE è meglio di DECODE perché è più facile da leggere e può gestire una logica più complicata. Per quanto riguarda le prestazioni, c’è una differenza minima tra CASE e DECODE, quindi non dovrebbe essere un fattore nelle vostre decisioni.

Continua…

Possiamo usare la decodifica nella dichiarazione di aggiornamento in Oracle?

Non puoi usare la decodifica in un’istruzione di aggiornamento. È tuttavia possibile utilizzare una dichiarazione di unione.

Continua…

Possiamo usare la decodifica nella clausola WHERE?

E Decode funziona in modo simile, anche se penso che sia meno leggibile. SELECT (elenco colonne) FROM AGREEMENT A WHERE A. ACCOUNT = 545 AND A. GRP_ID = DECODE(?, 0, A.

Continua…

Possiamo usare la dichiarazione del caso nella query di aggiornamento?

Ho una tabella del server SQL in cui c’è una colonna che volevo aggiornare in base a un valore di 2 colonne che sono presenti nella riga corrente. In questo scenario, possiamo usare l’espressione CASE. L’istruzione CASE funziona come l’istruzione IF-THEN-ELSE. …

Continua…

Articolo precedente

Un criminale sessuale può avere uno smartphone?

Articolo successivo

Perché l’aeroporto di Houston si chiama Hobby?

You might be interested in …

I mirtilli rossi sono nativi dell’America?

I mirtilli rossi sono solo uno dei quattro frutti che sono veramente nativi del Nord America, uno status che la bacca rosso brillante condivide con l’uva Concord, i mirtilli e il mirtillo americano. Le viti […]

Il filo d’acciaio può essere saldato?

Ho tentato di praticare la brasatura/saldatura con la torcia e attualmente sto tentando di unire un anello di filo di acciaio inossidabile chiuso come un polso di dimensioni ‘o’. Purtroppo i risultati sono stati piuttosto […]