2 Dicembre 2021
Expand search form

Perché il calendario maya era importante?

Il calendario maya nella sua forma finale risale probabilmente al I secolo a.C. circa, e potrebbe avere origine con la civiltà olmeca. È estremamente accurato, e i calcoli dei sacerdoti maya erano così precisi che la correzione del loro calendario è 10.000esimi di giorno più esatta del calendario standard che il mondo usa oggi.

Di tutti gli antichi sistemi di calendario, quello dei Maya e degli altri sistemi mesoamericani è il più complesso e intricato. Usavano mesi di 20 giorni e avevano due anni solari: il Sacro Rotondo di 260 giorni, o tzolkine l’Anno Vago di 365 giorni, o haab. Questi due calendari coincidevano ogni 52 anni. Il periodo di 52 anni era chiamato “fascio” e aveva per i Maya lo stesso significato che ha per noi il nostro secolo.

Il Sacro Giro di 260 giorni è composto da due cicli più piccoli: i numeri da 1 a 13, accoppiati a 20 nomi di giorni diversi. Ognuno dei nomi dei giorni è rappresentato da un dio che porta il tempo attraverso il cielo, segnando così il passaggio della notte e del giorno. I nomi dei giorni sono Imix, Ik, Akbal, Kan, Chicchan, Cimi, Manik, Lamat, Muluc, Oc, Chuen, Eb, Ben, Ix, Men, Cib, Caban, Eiznab, Cauac e Ahau. Alcuni di questi sono divinità animali, come Chuen (il cane), e Ahau (l’aquila), e gli archeologi hanno sottolineato che la sequenza di animali maya può essere abbinata in sequenza simile allo zodiaco lunare di molte civiltà dell’Asia orientale e sudorientale.

Glifi per due dei diciotto mesi dell’Anno Vago: Pop (a sinistra) e Zotz.

Nel tzolkin di 260 giorni tzolkinil tempo non scorre lungo una linea, ma si muove in un cerchio ripetuto simile ad una spirale. I due cicli di 13 e 20 si intersecano e si ripetono senza interruzione. Così, il calendario inizierebbe con 1 Imix, 2 Ik, 3 Akbal, e così via fino a 13 Ben, dopo di che il ciclo continua con 1 Ix, 2 Men, ecc. Questa volta il giorno Imix sarebbe numerato 8 Imix, e l’ultimo giorno di questo ciclo di 260 giorni sarebbe il 13 Ahau.

Nessuno è certo di come sia nato un calendario così insolito. Il ciclo di 260 giorni può legare insieme diversi eventi celesti, tra cui la configurazione di Marte, le apparizioni di Venere o le stagioni delle eclissi. Potrebbe anche rappresentare l’intervallo tra il concepimento e la nascita di un bambino umano.

Il calendario di 260 giorni era usato per determinare importanti attività legate agli dei e agli uomini. Veniva usato per nominare gli individui, predire il futuro, decidere le date propizie per battaglie, matrimoni e così via. Ogni singolo giorno aveva i suoi presagi e le sue associazioni, e la marcia inesorabile dei 20 giorni era come una macchina di fortuna perpetua, che guidava i destini dei Maya.

L’anno vago o haab di 365 giorni è simile al nostro calendario moderno, composto da 18 mesi di 20 giorni ciascuno, con un periodo sfortunato di cinque giorni alla fine. Il calendario secolare di 365 giorni aveva a che fare principalmente con le stagioni e l’agricoltura, ed era basato sul ciclo solare. I 18 mesi maya sono conosciuti, in ordine, come: Pop, Uo, Zip, Zotz, Tzec, Xuc, Yaxkin, Mol, Chen, Yax, Zac, Ceh, Mac, Kankin, Maun, Pax, Kayab e Cumku. Il periodo sfortunato di cinque giorni era conosciuto come uayebed era considerato un periodo infausto che poteva precipitare pericolo, morte e sfortuna.

Si pensa che il nuovo anno solare Maya sia iniziato in qualche momento del nostro attuale mese di luglio, con il mese Maya di Pop. Il mese Maya di 20 giorni inizia sempre con la sede del mese, seguita dai giorni numerati da 1 a 19, poi la sede del mese successivo, e così via. Questo si collega alla nozione Maya che ogni mese influenza il successivo. Così, il nuovo anno maya inizierebbe con 1 Pop, seguito da 2 Pop, fino a 19 Pop, seguito dalla sede del mese di Uo, scritto come 0 Uo, poi 1 Uo, 2 Uo, ecc.

Il collegamento del tzolkin e il haab portava ad un ciclo più lungo di 18.980 giorni, o circa 52 anni solari. La fine di questo ciclo di 52 anni era particolarmente temuta, perché si credeva che fosse il momento in cui il mondo poteva finire e il cielo poteva cadere, se gli dei non erano soddisfatti del modo in cui l’umanità aveva svolto i suoi obblighi.

Il ciclo di 52 anni era però inadeguato a misurare il continuo passaggio del tempo attraverso le epoche. Fu quindi ideato un altro calendario, chiamato il Lungo Computo. Il Conto Lungo era basato sulle seguenti unità di tempo: un kin (un giorno); un uinal (un mese di 20 kin); un tun (un anno di 360 kins o 18 uinals); a katun (20 tuns); a baktun (20 katunso 400 anni). Unità più grandi includevano il pictunil calabtunil kinchiltun e la analtun. Ogni analtun equivale a 64 milioni di anni.

Il Conto Lungo parte dall’inizio dell’attuale ciclo di creazione e corrisponde all’epoca attuale. La data di questa creazione è fissata al 3114 a.C. o al 3113 a.C. del nostro calendario moderno. Questa è la data di partenza per tutti i conteggi successivi – simile al nostro uso della nascita di Cristo come punto di partenza per le date storiche moderne.

Per indicare una data, il calendario maya usava cinque cifre in questo ordine: baktun, katun, tun, uin, kin. Questo sarebbe scritto, per esempio: 9.10.19.5.11 10 Chuen 4 Kumku, che si traduce come 9 baktuns (1.296.000 giorni), 10 katuns (72.000 giorni), 19 tuns (6.840 giorni), 5 uinals (100 giorni), 11 kins (11 giorni). Questo ci dà un totale di 1.374.951 giorni (circa 3.764 anni solari) dall’inizio dell’ultima creazione, alla posizione rotonda del calendario maya di 10 Chuen, 4 Kumku. Questo equivarrebbe ad una data in qualche momento del nostro anno 651 o 652.

Uno dei ruoli più importanti del calendario non era però quello di fissare le date con precisione nel tempo, ma di correlare le azioni dei governanti maya a eventi storici e mitologici. Gli atti degli dèi compiuti nei giorni del mito venivano rimessi in scena dai governanti maya, spesso nell’anniversario dell’evento originale – una data che veniva accuratamente calcolata dai sacerdoti maya. Il calendario era anche usato per segnare il tempo degli avvenimenti passati e futuri. Alcuni monumenti maya, per esempio, registrano le date di eventi di 90 milioni di anni fa, mentre altri predicono eventi che avranno luogo 3.000 anni nel futuro.

Il calendario prevedeva anche il futuro, come fa il nostro zodiaco astrologico. Per esempio, i Maya credevano che il compleanno o il segno del giorno di una persona determinasse il suo destino nella vita. Il bambino appena nato era quindi collegato con un particolare dio e rimaneva sotto l’influenza di quel dio. Alcune divinità erano più propizie di altre, e un bambino nato sotto una divinità benevola era considerato fortunato. Un bambino nato sotto una divinità meno gentile doveva assicurarsi per tutta la vita che il dio fosse propiziato – specialmente durante i periodi vulnerabili come lo sfortunato uayeb dell’anno solare.

Molti studiosi si sono chiesti perché il calendario maya fosse così complesso. In parte perché i sacerdoti maya prendevano tutte le decisioni sulle date degli eventi sacri e del ciclo agricolo. Non c’era quindi bisogno che la persona media capisse il calendario, che poteva essere elaborato quanto volevano i sacerdoti.

L’antico ciclo maya sopravvive ancora nel Messico meridionale e negli altipiani maya, sotto la cura dei sacerdoti del calendario che ancora tengono il conto dei 260 giorni per la divinazione e altre attività sciamaniche. Questi sacerdoti si destreggiavano tra i cicli del tempo e calcolavano quando diversi di questi cicli avrebbero coinciso.

Per le interpretazioni del calendario maya, vedere:
Calendari maya e cosmologia di Aluna Joy Yaxk’in
Calendario Maya e cosmologia di John Jenkins
Il calendario Maya – Perché 260 giorni? di Robert D. Peden

Potresti anche essere interessato agli argomenti

Perché i Maya sono importanti per noi?

Guidati dal loro rituale religioso, i Maya fecero anche notevoli progressi nella matematica e nell’astronomia, compreso l’uso dello zero e lo sviluppo di complessi sistemi di calendario come il Calendario Rotondo, basato su 365 giorni, e più tardi, il Calendario a Lungo Computo, progettato per durare oltre 5.000 anni.

Continua…

Perché i Maya sono importanti per la storia?

CULTURA E CONQUISTE MAYA. Gli antichi Maya svilupparono la scienza dell’astronomia, i sistemi di calendario e la scrittura geroglifica. Erano anche noti per aver creato un’elaborata architettura cerimoniale, come piramidi, templi, palazzi e osservatori. Queste strutture erano tutte costruite senza strumenti metallici.

Continua…

Il calendario Maya è usato oggi?

Il calendario Maya risale almeno al V secolo a.C. ed è ancora in uso in alcune comunità Maya oggi. Tuttavia, anche se i Maya hanno contribuito all’ulteriore sviluppo del calendario, non lo hanno effettivamente inventato.

Continua…

Su cosa si basava il calendario dei Maya?

Il calendario si basava su un ciclo rituale di 260 giorni nominali e un anno di 365 giorni. Presi insieme, formano un ciclo più lungo di 18.980 giorni, o 52 anni di 365 giorni, chiamato “giro del calendario”.

Continua…

Come ha influito il calendario Maya sul mondo?

Il calendario di 260 giorni era usato per determinare importanti attività legate agli dei e agli uomini. Veniva usato per nominare gli individui, predire il futuro, decidere le date propizie per le battaglie, i matrimoni e così via.

Continua…

Che anno è nel calendario Maya?

Secondo il calendario Maya, il mondo è iniziato l’11 agosto 3114 a.C. Secondo il calendario giuliano, questa data è il 6 settembre 3114 a.C. Il ciclo termina il 21 dicembre 2012, nel calendario gregoriano o il 21 giugno 2020, secondo il calendario giuliano.

Continua…

Come funziona il calendario Maya?

Simile a noi, il sistema di calendario Maya utilizza una serie di cicli ripetuti basati sul Sole, la Luna e i pianeti. Tuttavia, il modo in cui i Maya scrivono la data è diverso e un po’ più lungo rispetto a come noi scriviamo le date. Scrivono la loro data in colonna e includono le date di ciascuno dei 3 calendari principali.

Continua…

In che modo il calendario Maya ha influenzato la società?

Il calendario di 260 giorni era usato per determinare le attività importanti relative agli dei e agli uomini. Veniva usato per dare un nome agli individui, predire il futuro, decidere le date propizie per le battaglie, i matrimoni e così via.

Continua…

Cosa possiamo imparare dai Maya?

Sono stati il primo popolo a costruire grandi città in America. Quali prove abbiamo che i Maya erano una civiltà avanzata? Gli antichi Maya inventarono i loro sistemi di scrittura e di numeri, erano anche rinomati per l’accuratezza del loro calendario. Inoltre coltivavano e commerciavano.

Continua…

Cosa abbiamo imparato dai Maya?

Sono stati il primo popolo a costruire grandi città in America. Quali prove abbiamo che i Maya erano una civiltà avanzata? Gli antichi Maya inventarono il loro sistema di scrittura e i loro numeri, erano anche rinomati per l’accuratezza del loro calendario. Inoltre coltivavano e commerciavano.

Continua…

Cosa c’era di importante o speciale nelle città Maya?

Il popolo Maya costruì molte città nel corso della storia della sua civiltà. … Ogni città ospitava il re locale che viveva in un palazzo all’interno della città. Era anche sede di grandi piramidi che servivano come templi ai loro dei. In genere le città erano situate vicino a rotte commerciali e buoni terreni agricoli.

Continua…

Che impatto hanno avuto i Maya su di noi?

Gli antichi Maya erano noti per aver inventato sorprendenti conquiste scientifiche in varie aree, come l’astronomia, l’agricoltura, l’ingegneria e le comunicazioni. Le influenze della civiltà Maya sono state fatte risalire al loro sofisticato sistema agricolo. … Molte persone parlano ancora oggi la lingua maya.

Continua…

Cosa hanno creato i Maya che usiamo ancora oggi?

4. I Maya svilupparono un linguaggio avanzato e un sistema di scrittura, oltre ai libri. Gli storici ritengono che i Maya abbiano usato circa 700 glifi e, incredibilmente, l’80% del loro linguaggio può essere compreso ancora oggi dai loro discendenti.

Continua…

Come si chiamava il 13° mese?

Undecimber
Undecimber o Undecember è un nome per un tredicesimo mese in un calendario che normalmente ha dodici mesi. Duodecimber o Duodecember è analogamente un quattordicesimo mese.

Continua…

Perché l’impero Maya è caduto?

Gli studiosi hanno suggerito una serie di potenziali ragioni per la caduta della civiltà maya nelle pianure meridionali, tra cui la sovrappopolazione, il degrado ambientale, la guerra, lo spostamento delle rotte commerciali e la siccità prolungata. È probabile che dietro il crollo ci sia stata una complessa combinazione di fattori.

Continua…

Articolo precedente

Come posso accedere a phpMyAdmin dopo l’installazione?

Articolo successivo

Quanto sambuco dovrei prendere al giorno?

You might be interested in …

Come faccio a sciogliere la neve dal mio tetto?

Una grande parte della protezione dell’investimento che avete fatto nella vostra casa è rappresentata dalla protezione del vostro tetto. Una volta che l’inverno colpisce, i proprietari di casa devono pensare a come rimuovere la neve […]

Che cosa è la chiave cloud ubiquiti?

Con la tecnologia Hybrid Cloud, la chiave UniFi Cloud esegue in modo sicuro un’istanza locale del software UniFi Controller e dispone di cloud Single Sign-On per l’accesso remoto. Controller UniFi con Hybrid Cloud Le grandi […]