29 Novembre 2021
Expand search form

La sindrome di Down influenza il sistema immunitario?

Alcuni problemi di salute sono più comuni tra le persone con la sindrome di Down che tra la popolazione generale. Tuttavia, con un’assistenza medica competente e ben fornita, la maggior parte di essi può essere trattata o gestita con successo.

Problemi di salute e medici

  • Alcuni problemi di salute sono più comuni tra le persone con la sindrome di Down che tra la popolazione generale
  • Con un’assistenza medica competente e ben finanziata, la maggior parte di questi può essere trattata o gestita con successo

Informazioni sulla salute online

  • Problemi di salute della sindrome di Down
  • Assistenza sanitaria – Società Nazionale Sindrome di Down (USA)
  • Accademia Americana di Pediatria: Assistenza sanitaria per i bambini con la sindrome di Down
  • Gruppo di interesse medico sulla sindrome di Down USA
  • Gruppo di interesse medico sulla sindrome di Down Regno Unito e Irlanda
  • Gruppo Cuore di Down
  • Unità di ricerca sulla visione della sindrome di Down, Università di Cardiff

Risorse DSE

  • Vivere con la sindrome di Down (libro | ebook)
  • Una panoramica sullo sviluppo dei bambini con la sindrome di Down (0-5 anni) (libro | ebook)
  • Una panoramica sullo sviluppo dei bambini con la sindrome di Down (5-11 anni) (libro | ebook)
  • Una panoramica sullo sviluppo degli adolescenti con sindrome di Down (11-16 anni) (libro)

Praticamente tutti i problemi di salute che si verificano nelle persone con la sindrome di Down si verificano anche in tutta la popolazione in generale. Pertanto, i progressi generali nelle cure mediche per tutti i bambini e gli adulti hanno anche beneficiato le persone con sindrome di Down. I progressi medici generali e la parità di accesso ad essi sono le ragioni principali dell’aumento dell’aspettativa di vita osservato per le persone con sindrome di Down nei paesi sviluppati.

A sostegno di questi miglioramenti ci sono linee guida di assistenza medica preventiva basate sull’evidenza. Ci sono gruppi di interesse medico specialistico stabiliti nel Regno Unito e in Irlanda e negli Stati Uniti che forniscono linee guida sanitarie basate sull’evidenza. Negli Stati Uniti, le linee guida per l’assistenza medica sono anche emesse dal Comitato per la genetica dell’American Academy of Pediatrics.

Infezioni

Le infezioni respiratorie sono più comuni tra le persone con sindrome di Down, soprattutto durante i primi cinque anni di vita. Anche le infezioni della pelle e della vescica tendono ad essere comuni. Ci sono prove che le persone con la sindrome di Down hanno questa maggiore suscettibilità alle infezioni perché il loro sistema immunitario ha alcune anomalie, anche se i meccanismi coinvolti rimangono poco chiari.

Difetti cardiaci

I difetti cardiaci si verificano in circa il 47% degli individui con sindrome di Down e dal 10 al 15% dei bambini con sindrome di Down hanno un grave difetto cardiaco che richiede un intervento chirurgico durante i primi mesi di vita. La capacità di riparare i principali difetti cardiaci ha avuto un grande impatto sulla sopravvivenza infantile dei bambini con sindrome di Down nei paesi con strutture e competenze adeguate. Quasi tutti i bambini con la sindrome di Down che hanno un grave difetto cardiaco morirebbero in età scolare senza la moderna chirurgia cardiaca. Con un intervento chirurgico precoce, l’80%-90% di questi bambini sopravvive oltre i 5 anni di età.

Leucemia

I bambini con la sindrome di Down hanno un rischio da 10 a 20 volte maggiore di sviluppare la leucemia. Il rischio cumulativo per la leucemia all’età di 5 anni è circa il 2%. Molti bambini con sindrome di Down e leucemia acuta possono essere trattati con successo con un trattamento appropriato.

Tiroide

I disturbi della tiroide sono più diffusi tra gli individui con sindrome di Down. L’esatta portata e i meccanismi delle anomalie tiroidee, i regimi di screening efficaci e gli approcci di trattamento rimangono un’area di ricerca e dibattito attivi. Una volta diagnosticato, l’ipotiroidismo può essere trattato in modo semplice ed efficace, anche se questo trattamento e l’ulteriore monitoraggio sono necessari per tutta la vita dell’individuo.

Udito

Fino all’80% dei bambini con la sindrome di Down sperimentano una perdita dell’udito, a volte grave. Anche una perdita uditiva lieve porta a difficoltà nello sviluppo del linguaggio e della parola.

Sono stati identificati diversi fattori che contribuiscono alla perdita dell’udito nelle persone con la sindrome di Down, compresa una maggiore incidenza di malattie croniche dell’orecchio, in parte dovute a differenze anatomiche e anche esacerbate da un sistema immunitario più debole. I problemi comuni includono il cerume nel canale uditivo esterno, la perdita conduttiva dovuta alla “colla” nell’orecchio medio, le infezioni dell’orecchio medio e la perdita dell’udito sensori-neurale.

L’udito è vitale per lo sviluppo mentale e l’apprendimento, specialmente per lo sviluppo del linguaggio e delle abilità sociali. Anche se una lieve perdita uditiva non è di solito considerata grave in altri bambini, può avere un effetto significativo sull’apprendimento per i bambini con la sindrome di Down. Mentre l'”orecchio di colla” può portare solo a perdite uditive lievi o moderate (da 30dB a 60dB), questo renderà l’udito e la discriminazione delle parole molto più difficile per i bambini che imparano nuove parole (per esempio, “gatto”, “cappello”, “tappetino” e “seduto” possono suonare tutti come “a”). La perdita dell’udito interferisce anche con la percezione accurata e la successiva produzione dei suoni del discorso. In altre parole, la perdita uditiva ritarderà l’acquisizione del vocabolario e comprometterà la chiarezza del discorso.

Una varietà di interventi sono ora disponibili per trattare o migliorare gli effetti della perdita uditiva. Quando i bambini hanno difficoltà a imparare a parlare a causa della perdita dell’udito, anche il linguaggio dei segni può essere d’aiuto. Tuttavia, ci sono potenziali complicazioni associate ad alcuni trattamenti e sono necessari studi longitudinali che esaminino i risultati di sviluppo a lungo termine per indagare i benefici complessivi.

Visione

Le persone con la sindrome di Down hanno maggiori probabilità di avere disturbi della vista come la miopia, la lungimiranza e l’astigmatismo. Hanno anche maggiori probabilità di avere strabismi e di sperimentare ritardi nello sviluppo della messa a fuoco efficace, della percezione della profondità e della nitidezza della vista. Molti di questi problemi possono essere corretti per dare una buona visione con l’uso di occhiali.

Problemi di sonno

Gli studi hanno riportato un’alta incidenza di disturbi del sonno tra i bambini e gli adolescenti con la sindrome di Down. Un sonno insufficiente può portare a problemi di comportamento e compromettere l’apprendimento. Sfortunatamente, non capiamo abbastanza su come diagnosticare o trattare i problemi di sonno nei bambini con la sindrome di Down.

Demenza

Anche se le indicazioni fisiologiche associate alla malattia di Alzheimer sono presenti alla morte in quasi tutte le persone con sindrome di Down oltre i 30 anni, la prevalenza osservata della demenza di tipo Alzheimer varia ampiamente. Recenti studi basati sulla popolazione di adulti con sindrome di Down hanno osservato demenza di tipo Alzheimer in circa il 10% di quelli tra i 40 e i 49 anni e nel 26% di quelli dai 50 anni in su.

Altri disturbi psichiatrici

Anche se la maggior parte delle persone con sindrome di Down non hanno disturbi psichiatrici o neurocomportamentali, c’è una maggiore prevalenza di disturbi comportamentali, dello spettro autistico e di deficit di attenzione tra i giovani con sindrome di Down. Uno studio ha suggerito che l’incidenza dei disturbi dello spettro autistico tra i bambini con sindrome di Down può arrivare al 7% rispetto a meno dell’1% nella popolazione generale.

Potresti anche essere interessato agli argomenti

La sindrome di Down è una malattia autoimmune?

La sindrome di Down (DS), o trisomia del cromosoma 21, è il più comune disordine genetico associato a malattie autoimmuni. La proteina regolatrice autoimmune (AIRE), un fattore di trascrizione situato sul cromosoma 21, gioca un ruolo cruciale nell’autoimmunità regolando l’espressione genica promiscua (pGE).

Continua…

Quali problemi di salute causa la sindrome di Down?

ComplicazioniDifetti cardiaci. Circa la metà dei bambini con la sindrome di Down nascono con qualche tipo di difetto cardiaco congenito. … Difetti gastrointestinali (GI). … Disturbi immunitari. … Apnea notturna. … Obesità. … Problemi alla colonna vertebrale. … Leucemia. … Demenza.Altri articoli…-Mar 8, 2018

Continua…

Come la sindrome di Down influenza i sistemi del corpo?

La sindrome di Down è una malattia genetica che può influenzare molte parti diverse del corpo. Può causare malattie cardiache, disturbi alle ghiandole come l’ipotiroidismo e ritardo mentale. La maggior parte dei bambini con la sindrome di Down ha un certo grado di ritardo nello sviluppo. La sindrome di Down ha molteplici effetti sulle ossa e sulle articolazioni.

Continua…

Qual è l’aspettativa di vita di una persona con la sindrome di Down?

Ogni anno negli Stati Uniti nascono più di 6.000 bambini con la sindrome di Down. Fino al 1983, una persona con la sindrome di Down viveva in media solo 25 anni. Oggi, l’aspettativa di vita media di una persona con la sindrome di Down è di quasi 60 anni e continua a salire.

Continua…

Le persone con la sindrome di Down si ammalano?

Infezioni. Le infezioni respiratorie sono più comuni tra le persone con sindrome di Down, soprattutto durante i primi cinque anni di vita. Anche le infezioni della pelle e della vescica tendono ad essere comuni.

Continua…

Che cosa è considerato un alto rischio di sindrome di Down?

I pazienti hanno maggiori probabilità di avere un bambino con la sindrome di Down o un’altra anomalia cromosomica quando hanno 35 anni o più, o se hanno già avuto un bambino con tale anomalia. Questi pazienti sono considerati “ad alto rischio” e hanno ulteriori opzioni di test.

Continua…

Cosa ti rende ad alto rischio di avere un bambino con la sindrome di Down?

Un fattore che aumenta il rischio di avere un bambino con la sindrome di Down è l’età della madre. Le donne che hanno 35 anni o più quando rimangono incinte hanno più probabilità di avere una gravidanza affetta da sindrome di Down rispetto alle donne che rimangono incinte in età più giovane.

Continua…

Quale parte del corpo colpisce maggiormente la sindrome di Down?

La sindrome di Down, la condizione genetica legata al cromosoma più comune negli Stati Uniti, colpisce lo sviluppo del cervello e del corpo. Le persone con la sindrome di Down devono affrontare sfide fisiche e mentali, ma possono condurre una vita piena e felice.

Continua…

Come influisce la sindrome di Down sulla vita quotidiana di una persona?

Alcuni bambini nascono con una condizione chiamata sindrome di Down. I bambini con la sindrome di Down hanno spesso problemi medici e difficoltà di apprendimento. Ma molti possono andare in scuole normali, farsi degli amici, godersi la vita e trovare un lavoro quando sono più grandi.

Continua…

L’età paterna influisce sulla sindrome di Down?

Il Dr. Fisch e i suoi colleghi hanno scoperto che il tasso di sindrome di Down è aumentato costantemente con l’avanzare dell’età paterna per il gruppo di età materna da 35 a 39 anni. L’aumento maggiore, tuttavia, è stato visto nel gruppo di età materna di 40 anni e più con l’aumentare dell’età paterna.

Continua…

Chi è la persona più anziana con la sindrome di Down?

L’arzillo Georgie Wildgust attribuisce la sua longevità all’amore per la danza e a una vita sociale attiva circondata da una forte rete di famiglia e amici. Il fan di Strictly Come Dancing Georgie è ora considerato una delle persone più anziane al mondo con la sindrome di Down e il più anziano del paese.

Continua…

L’acido folico previene la sindrome di Down?

17 aprile 2003 — Assumere integratori di acido folico prima e durante l’inizio della gravidanza può non solo aiutare a prevenire i difetti del tubo neurale nei bambini, ma può anche ridurre il rischio di sindrome di Down.

Continua…

Quali sono gli svantaggi della sindrome di Down?

Gravi problemi cardiaci possono portare a una morte precoce. Le persone con la sindrome di Down hanno un rischio maggiore per alcuni tipi di leucemia, che possono anche causare una morte precoce. Il livello di disabilità intellettuale varia, ma di solito è moderato. Gli adulti con la sindrome di Down hanno un rischio maggiore di demenza.

Continua…

Qual è l’aspettativa di vita per la sindrome di Down?

Oltre 6.000 bambini nascono con la sindrome di Down negli Stati Uniti ogni anno. Fino al 1983, una persona con la sindrome di Down viveva in media solo 25 anni. Oggi, l’aspettativa di vita media di una persona con sindrome di Down è di quasi 60 anni e continua a salire.

Continua…

Cosa aumenta il rischio di avere un bambino con la sindrome di Down?

Un fattore che aumenta il rischio di avere un bambino con la sindrome di Down è l’età della madre. Le donne che hanno 35 anni o più quando rimangono incinte hanno più probabilità di avere una gravidanza affetta da sindrome di Down rispetto alle donne che rimangono incinte in età più giovane.Apr 6, 2021

Continua…

Articolo precedente

I kelpies sono liberi?

Articolo successivo

Cosa significa evitare la successione?

You might be interested in …

Chi ha segnato i touchdown per gli Eagles?

Il wide receiver Shelton Gibson prende un passaggio di 63 yard da Nate Sudfeld per un touchdown degli Eagles. Highlights: Buccaneers vs. Eagles highlights settimana 6 Guarda gli highlights della settimana 6 tra i Tampa […]

Chi produce le stufe Pleasant Hearth?

La stufa Pleasant Hearth è una delle migliori stufe a legna attualmente sul mercato. Ha un design attraente, un’ampia area di riscaldamento e un prezzo accessibile. Ci piace pensare a questo prodotto come alla “stufa […]