2 Dicembre 2021
Expand search form

I salumi non stagionati sono meglio per te?

Quando si progetta il perfetto tagliere di salumi, il salame è parte integrante del processo. Lo stesso vale quando si stratifica un delizioso panino sottomarino. Ma spesso sentiamo dire che il salame stagionato non è il meglio per la nostra salute.

Persino l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha messo in guardia contro gli insaccati stagionati, come il salame. Ma se le salsicce stagionate non sono salutari, il salame non stagionato lo è? La risposta più precisa è: dipende.

Di per sé, il salame non stagionato è una scelta relativamente sana. Tuttavia, come nel caso di tutti i prodotti a base di carne, la moderazione è essenziale. Anche se, rispetto al salame stagionato, potrebbe essere un’opzione più sana.

In questo articolo, coprirò tutto ciò che c’è da sapere sul salame stagionato e non stagionato e sui potenziali benefici per la salute che uno dei due potrebbe avere.

il salame non stagionato è sano

Tabella dei contenuti

Salame: Le basi

Prima di immergerci nelle differenze tra salame stagionato e non stagionato, dobbiamo fare un passo indietro. Ogni tipo di salame è sano?

C’è molta controversia sui benefici per la salute della carne rossa, in generale, ma ci sono anche fatti nutrizionali che dobbiamo considerare.

Il salame è un tipo di salsiccia che passa attraverso un processo di stagionatura e fermentazione. Di solito, il salame è fatto con carne di maiale, ma altre carni, come il manzo, sono un’opzione.

Altri ingredienti possono includere pepe, aglio, sale e aceto. L’obiettivo è raggiungere il livello perfetto di pH indicato dalla presenza di muffe bianche a base di penicillina. Questo tipo di muffa è sicuro e non è pericoloso per il consumo.

Ora, diamo un’occhiata più da vicino ai dati nutrizionali del salame.

Buona fonte di proteine e grassi

Probabilmente non è una sorpresa sapere che il salame è un’eccellente fonte di proteine. L’ingrediente principale è la carne secca ricca di questo macronutriente.

Le proteine sono essenziali perché costruiscono e riparano i muscoli e altri tessuti vitali. Inoltre, mangiare abbastanza proteine è fondamentale per rimanere sazi durante la giornata.

Il salame contiene anche alti livelli di grassi saturi. Tuttavia, se consumato con moderazione, è ottimo, perché il grasso è un altro macronutriente essenziale.

Non è una buona fonte di carboidrati

Il contenuto di carboidrati nel salame dipende da quanto zucchero viene usato nella miscela di condimento. Durante il processo di fermentazione, il contenuto di zucchero della miscela alla fine diminuirà, lasciando una quantità nominale dietro di sé.

Non sono tutte cattive notizie, però.

Anche se non si ricevono molti carboidrati, il processo di fermentazione produce batteri benefici che fanno bene alla salute dell’intestino.

Contiene molto sodio

Il sodio è una parola che fa paura in questi giorni, ma non c’è motivo che sia così.

Al contrario, mangiare troppo o troppo poco sodio fa ugualmente male alla tua salute. In effetti, il salame contiene molto sodio, quindi è essenziale fare attenzione a quanto se ne consuma.

Salame stagionato vs. salame non stagionato?

Il salame stagionato è il processo di conservazione senza refrigerazione. Questo è qualcosa che l’uomo ha imparato a fare molto prima che modernizzassimo la conservazione degli alimenti.

Il salame non stagionato non significa che non sia stato processato. Significa solo che gli additivi usati non sono artificiali.

Il salame stagionato viene curato con l’aiuto di sostanze chimiche e additivi speciali, mentre il salame non stagionato richiede additivi naturali, sali e aromi.

Il conservante più usato per il salame è il nitrito di sodio, insieme alla miscela di sale. Il contenuto medio di nitrato di sodio in qualsiasi quantità di salame deve essere inferiore all’1%.

I salami stagionati, in generale, tendono ad avere un colore più rosato rispetto alle opzioni non stagionate e una durata di conservazione più lunga.

immagine ingrandita di fette di salame rosso rosa

Il salame non stagionato, d’altra parte, non ha un sapore molto diverso dalle varietà stagionate. Questo perché tutti i salami non stagionati richiedono polvere di sedano o altri conservanti naturali per la lavorazione, proprio come la loro controparte stagionata. Tuttavia, quando il salame non contiene nitrito di sodio, è etichettato come ‘non stagionato’.

La mancanza di nitriti artificiali è ciò che dà al salame “non stagionato” la sua distinzione. Tuttavia, la polvere di sedano aggiunta durante la lavorazione si trasforma in nitrito nello stesso modo in cui lo fanno gli additivi artificiali.

Il prodotto risultante è come la sua controparte stagionata per molti aspetti, compreso il gusto. Tuttavia, il salame non stagionato potrebbe anche contenere più sodio per prevenire il deterioramento, il che potrebbe anche qualificarlo come potenzialmente malsano.

La differenza finale si riduce alla questione se volete o meno additivi artificiali nel vostro salame.

È anche possibile che alcuni macellai scelgano di non usare alcuna miscela di stagionatura e vendano il salame fresco. In questo caso, devi essere tu a curarla. Poi, naturalmente, si può scegliere di cucinarlo, ma non avrà il sapore del salame stagionato.

Perché i nitrati fanno male?

Il problema dei nitrati nel cibo è che non possono essere scomposti dagli acidi dello stomaco.

Invece, il bioma intestinale trasforma il nitrato in nitrito, che è un noto cancerogeno. Il consumo di quantità eccessive di nitrati può portare ad un aumento del rischio di cancro e persino di complicazioni durante la gravidanza.

Come minimizzare l’impatto dei nitrati consumati con il salame

Rispetto ad alcune carni lavorate disponibili in questi giorni, il salame è considerato di alta qualità e non malsano. Pertanto, il problema principale del salame è la quantità consumata, non la qualità.

Sia che scegliate l’opzione stagionata o vegetale, non stagionata, la presenza di sodio e nitrati avrà un impatto sulla vostra salute, sia positivamente che negativamente, in misura diversa. Dipende da quale tipo di salame si mangia.

I nitrati presenti naturalmente nelle piante e aggiunti al salame non stagionato non sono dannosi per la nostra salute. Di solito sono accompagnati da vitamina C o altri antiossidanti che inibiscono la conversione in nitriti.

Alcuni produttori di salami hanno iniziato ad aggiungere vitamina C ai loro prodotti per imitare questo beneficio. Tuttavia, non è necessario cercare salami con vitamina C per minimizzare l’impatto dannoso. Puoi invece aumentare il consumo di alimenti che contengono alti livelli di antiossidanti.

Per esempio, puoi mangiare dei broccoli o delle barbabietole la prossima volta che mangi il salame. Anche bere tè verde, mangiare cipolle e spinaci sono ottime opzioni.

Inoltre, l’incorporazione di alghe nella vostra dieta e la preparazione di tè alla curcuma possono aumentare l’assunzione di antiossidanti se consumate frequentemente carni lavorate.

In sintesi

Quindi, il salame non stagionato è sano? La risposta è sì, ma non significativamente più sano del salame stagionato. Il conservante a base vegetale è effettivamente un’opzione più nutriente, ma aggiungendolo alla carne si favorisce anche la creazione di nitrati.

Nessuna prova suggerisce che i conservanti naturali siano del tutto salutari e molto meglio del nitrato di sodio.

Al giorno d’oggi, il termine ‘salame non stagionato’ non significa che la carne non sia lavorata, ma solo che si basa su ingredienti naturali. Sta ad ogni persona individualmente determinare cosa funziona meglio per loro.

Potresti anche essere interessato agli argomenti

Perché è meglio la carne non stagionata?

Carni non stagionate: – Utilizza un conservante naturale come il sedano in polvere, che si trasforma in nitrito quando viene lavorato. Così, i prodotti non stagionati hanno etichette con: “Nessun nitrato o nitrito aggiunto tranne quelli presenti naturalmente nella polvere o nel succo di sedano”. – Hanno una durata di conservazione più breve. – Di solito contengono più sodio per prevenire il deterioramento.

Continua…

La carne stagionata o non stagionata è meglio per voi?

Per alcuni, la differenza comporta una questione di salute. Alcune persone credono che le carni non stagionate siano più salutari. Ma questa è davvero una questione di dibattito, perché non ci sono prove scientifiche discernibili che dimostrino che i salumi non sono salutari.

Continua…

Il prosciutto crudo è più sano di quello stagionato?

Si potrebbe dedurre che i prosciutti non stagionati sono un’alternativa più sana. Molti sono etichettati come biologici o naturali. E con i prosciutti non stagionati non avrete nessuno dei nitriti o nitrati usati in molti prosciutti stagionati – un’aggiunta controversa per alcuni. I prosciutti freschi sono descritti come molto meno salati, anche se si mette in salamoia la carne di maiale.

Continua…

La pancetta senza nitrati è più sana?

Così è pancetta non stagionato meglio per voi di pancetta curata con nitriti? Non di molto. Non si sa ancora se i nitriti naturali che si trovano nel sedano sono meno dannosi di quelli aggiunti al bacon stagionato. E la pancetta è ancora ad alto contenuto di sale e di grassi saturi, entrambi i quali dovrebbero essere limitati per diminuire il rischio di malattie cardiache.

Continua…

La pancetta di tacchino è meglio per te della pancetta normale?

La pancetta di tacchino ha un po’ meno calorie e grassi della pancetta di maiale e può essere un’opzione più sana per le persone che seguono diete speciali o che non possono mangiare carne di maiale. Tuttavia, è una carne lavorata con meno proteine e più zuccheri aggiunti rispetto alla pancetta normale e può contenere conservanti che sono stati collegati ad un aumento del rischio di cancro.

Continua…

Qual è la pancetta più sana da comprare?

Comprare pancetta non stagionata La prima cosa che voglio cercare quando cerco di mangiare pancetta più sana è comprare pancetta non stagionata. Questa è la pancetta che non ha avuto alcun nitrato di sodio aggiunto ad essa. Questo è ciò che la maggior parte dei produttori di pancetta come al loro bacon per preservare e colorare la pancetta – dà quel bel colore rosa brillante.

Continua…

Che cosa è più sano pancetta stagionata o non stagionato?

Pancetta non stagionata non contiene nitriti, ma è ancora ad alto contenuto di grassi e sodio. … La pancetta non stagionata è ancora trattata con sale ma non con nitriti, quindi è un po’ più sana – ma è ancora piena di sodio e grassi saturi.

Continua…

La carne di Boar’s Head è sana?

Fatti di carne bovina Le opzioni di carne bovina Boar’s Head includono roast beef, corned beef e petto di manzo, ma nessuno di loro è una scelta sana per il cuore. Il roast beef top-round ha 80 calorie, 2,5 grammi di grassi totali, 1 grammo di grassi saturi, 13 grammi di proteine, 2 grammi di carboidrati e 350 milligrammi di sodio per 2 once.

Continua…

Qual è il salume più sano?

La carne più sana in termini di contenuto di grassi è anche il petto di tacchino con solo 0,35 grammi di grasso per oncia. Il petto di pollo, il pastrami e il prosciutto sono altri salumi a basso contenuto di grassi. Bologna e il salame hanno il più alto contenuto di grassi di tutti i salumi. Il petto di tacchino contiene meno sodio, con solo 210 mg di sodio per fetta.

Continua…

Si può mangiare la pancetta cruda?

La pancetta è carne salata tagliata dalla pancia del maiale. Non è sicuro mangiare crudo questo popolare elemento della colazione a causa di un aumento del rischio di intossicazione alimentare. Invece, si dovrebbe cuocere bene la pancetta – ma attenzione a non cuocerla troppo, perché così facendo si può aumentare la formazione di agenti cancerogeni.

Continua…

Quale sarebbe una colazione sana?

Le opzioni per una colazione sana includono: Farina d’avena cotta condita con mandorle o mirtilli secchi. Una pita integrale farcita con un uovo sodo e una verdura come gli spinaci. … Toast francese fatto con pane integrale, albumi o un sostituto dell’uovo, cannella e vaniglia.

Continua…

La salsiccia di tacchino è meglio per voi?

Salsiccia di tacchino è sano? Rispetto alla salsiccia di maiale, assolutamente. Ha un contenuto calorico e di grassi saturi significativamente più basso, pur conservando quel prezioso contenuto proteico.

Continua…

La pancetta di tacchino è meglio per te rispetto al bacon?

La pancetta di tacchino ha un po’ meno calorie e grassi della pancetta di maiale e può essere un’opzione più sana per le persone che seguono diete speciali o che non possono mangiare carne di maiale. Tuttavia, è una carne lavorata con meno proteine e più zuccheri aggiunti rispetto alla pancetta normale e può contenere conservanti che sono stati collegati ad un maggiore rischio di cancro.

Continua…

Le carni non stagionate sono sicure?

Mentre i salumi sono considerati cancerogeni, non ci sono prove chiare che suggeriscano legami causali. Inoltre, i salumi non stagionati contengono anche nitriti dal sedano e non c’è alcuna prova che siano in qualche modo più sani della carne stagionata.

Continua…

I nitrati del sedano fanno male?

Non ci sono limiti per i nitriti del sedano in polvere”. … “In termini di rischi per la salute umana da nitrati/nitriti negli alimenti, non c’è differenza tra il sedano o altre fonti di nitrati a base vegetale rispetto ai nitrati e nitriti sintetici utilizzati sulle carni non biologiche”.

Continua…

Articolo precedente

Cosa c’è in un kit per la chemioterapia?

Articolo successivo

Le foglie di salvia ananas sono commestibili?

You might be interested in …

Cos’è la teoria del teloma?

teoria del teloma La teoria secondo cui le foglie (megafilli) delle felci e delle piante da seme si sono evolute attraverso la modifica dei rami terminali (telomi) dei fusti. Essa prevede che in primo luogo, […]

Le case hanno una garanzia?

Elizabeth Weintraub è un’esperta riconosciuta a livello nazionale nel settore immobiliare, dei titoli e dell’escrow. È un agente immobiliare con licenza e broker con più di 40 anni di esperienza in titoli e escrow. La […]