1 Dicembre 2021
Expand search form

Gli estrogeni riducono l’infiammazione?

Ogni fase della menopausa – premenopausa, perimenopausa e postmenopausa – comporta dei cambiamenti dentro e fuori il tuo corpo. E poiché la menopausa è una fase della vita che comprende un terzo della tua vita, è una buona idea capire cosa sta succedendo in modo da poter alleviare i sintomi e abbassare il rischio di malattie croniche. Uno dei cambiamenti che possono avvenire durante qualsiasi fase della menopausa è un aumento dell’infiammazione. Continuate a leggere per saperne di più sull’infiammazione, su come è influenzata dalla menopausa e sui modi per prevenire o diminuire l’infiammazione.

Infiammazione 101

Quando pensate all’infiammazione, probabilmente vi viene in mente la pelle rossa e gonfia intorno a una ferita o qualcosa che accade quando siete malati. L’infiammazione in questi scenari è un segno del tuo corpo che fa il suo lavoro cercando di combattere gli invasori stranieri, come batteri, virus e schegge. L’infiammazione si verifica in risposta a una lesione acuta o un’infezione quando i globuli bianchi sono chiamati sul posto, il che suscita una risposta difensiva che provoca l’infiammazione a causa dell’aumento del numero di cellule presenti nella zona.

Ci possono essere altre cause di infiammazione, come la menopausa. Gli esempi precedenti erano di infiammazione acuta. Ma si può anche sperimentare un’infiammazione cronica che può derivare da vari fattori di salute come il fumo, la cattiva alimentazione, le malattie cardiache, l’artrite e anche la menopausa. Un’infezione acuta o una ferita non causano il tipo di infiammazione associata alla menopausa. Tuttavia, entrambi i tipi di infiammazione sono simili in quanto si verificano in risposta ad un aumento del numero di globuli bianchi nel corpo.

La connessione menopausa-estrogeni-infiammazione

Ci sono molte ricerche che dimostrano che l’infiammazione può aumentare durante la menopausa a causa del calo degli estrogeni. Gli estrogeni sono antinfiammatori, quindi ha senso che quando diminuiscono, l’infiammazione aumenta. Questo cambiamento può avvenire durante qualsiasi fase della menopausa. Uno studio ha concluso che le donne in postmenopausa avevano un più alto numero di globuli bianchi, che indicava un’associazione con un aumento dell’infiammazione cronica sistemica. Allo stesso modo, un altro studio del Journal of Neuroinflammation ha trovato che il declino degli estrogeni durante la perimenopausa è pro-infiammatorio. Questo può essere dovuto al rilascio di inflammasomi, o cellule che inducono l’infiammazione, dalle ovaie durante la transizione.

In conclusione, le donne di mezza età che attraversano la menopausa sono suscettibili di sperimentare l’infiammazione in tutto il loro corpo a causa del declino degli estrogeni. Questo inizio di infiammazione può essere associato a un rischio maggiore di sintomi come il dolore alle articolazioni e alcuni problemi di salute, come le malattie cardiovascolari, il declino cognitivo e la demenza, e anche la scarsa salute dell’intestino.

Potresti anche essere interessato agli argomenti

La mancanza di estrogeni causa l’infiammazione?

Questo perché gli estrogeni aiutano a ridurre l’infiammazione. Quando i suoi livelli diminuiscono, l’infiammazione può aumentare, causando disagio e artrite legata alla menopausa.

Continua…

Quale ormone aiuta a prevenire l’infiammazione?

Il cortisolo è un ormone antinfiammatorio nella maggior parte dei casi [111].

Continua…

Perché gli estrogeni causano l’infiammazione?

La seguente sezione discuterà come gli estrogeni influenzano i livelli di citochine coinvolte nella segnalazione cellulare, i cambiamenti nell’attività dei macrofagi e le molecole di adesione cellulare che facilitano lo stravaso dei leucociti attraverso l’endotelio, tutti elementi che contribuiscono all’infiammazione.

Continua…

Quali sintomi aiutano gli estrogeni?

La terapia estrogenica sistemica rimane il trattamento più efficace per il sollievo delle fastidiose vampate di calore della menopausa e della sudorazione notturna. Hanno altri sintomi della menopausa. Gli estrogeni possono alleviare i sintomi vaginali della menopausa, come secchezza, prurito, bruciore e disagio con i rapporti sessuali.

Continua…

Gli estrogeni sono un antinfiammatorio naturale?

Dato che un gran numero di prove indica ora che gli estrogeni esercitano un’attività antinfiammatoria, proponiamo che parte dei suoi effetti neuroprotettivi possa essere legata all’inibizione dell’attivazione della microglia.

Continua…

Gli estrogeni sono pro-infiammatori?

Gli estrogeni mostrano effetti pro-infiammatori e anti-infiammatori attraverso la regolazione della produzione di citochine che dipendono dai tipi di cellule, dosi di estrogeni e l’ambiente42,43,44,45,46.

Continua…

Quali sono i sintomi di estrogeni bassi?

I sintomi comuni di estrogeni bassi includono: sesso doloroso a causa di una mancanza di lubrificazione vaginale.un aumento delle infezioni del tratto urinario (UTI) a causa di un assottigliamento dell’uretra.periodi irregolari o assenti.cambiamenti di umore.hot flashes.breast tenderness.headaches o accentuazione di preesistente emicranie.depression.More articoli …

Continua…

Cosa succede quando una donna assume estrogeni?

Effetti collaterali e rischi degli estrogeni I fattori di rischio e gli effetti collaterali associati all’uso degli estrogeni includono: Coaguli di sangue: Gli estrogeni aumentano il rischio di coaguli di sangue, che possono causare ictus, attacchi di cuore e persino la morte. Cancro: Gli estrogeni possono aumentare il rischio di alcuni tumori, in particolare il cancro al seno.

Continua…

Qual è il modo più veloce per ridurre l’infiammazione nel corpo?

12 modi semplici per ridurre l’infiammazione durante la notteMangia un’insalata ogni giorno. Tenere un pacchetto o due di verdure a foglia a portata di mano per gettare nella borsa del pranzo o sul vostro piatto di cena. … Evita di avere fame. … Vai a letto. … Speziare le cose. … Fare una pausa dall’alcol. … Sostituisci un caffè con del tè verde. Sii gentile con il tuo intestino. … Considera un digiuno.Altri articoli…- 22 luglio 2019

Continua…

Quali sono alcuni sintomi di estrogeni bassi?

I sintomi comuni di estrogeni bassi includono:sesso doloroso a causa di una mancanza di lubrificazione vaginale.un aumento delle infezioni del tratto urinario (UTI) a causa di un assottigliamento dell’uretra.periodi irregolari o assenti.cambiamenti di umore.vampate di calore.tenerezza del seno.mal di testa o accentuazione di emicranie preesistenti.depressione.Più articoli…

Continua…

Qual è il modo più veloce per eliminare l’infiammazione nel corpo?

12 modi semplici per ridurre l’infiammazione durante la notteMangia un’insalata ogni giorno. Tieni a portata di mano un pacchetto o due di verdure a foglia larga da buttare nella borsa del pranzo o sul piatto della cena. … Evita di avere fame. … Vai a letto. … Speziare le cose. … Fare una pausa dall’alcol. Sostituisci un caffè con del tè verde. Sii gentile con il tuo stomaco. … Considera un digiuno.Altri articoli…- 22 luglio 2019

Continua…

Gli estrogeni o il progesterone causano l’infiammazione?

Il progesterone ha proprietà sia antinfiammatorie che antinocicettive, mentre gli effetti degli estrogeni sulla nocicezione sono variabili e fortemente dipendenti sia dalle fluttuazioni ormonali naturali che dal dosaggio degli estrogeni durante i trattamenti farmacologici, con dosi elevate che aumentano il dolore.

Continua…

Cosa succede se una donna produce troppi estrogeni?

Alti livelli di estrogeni possono portare ad un aumento di peso, in particolare intorno ai fianchi e alla vita. L’eccesso di estrogeni può anche causare problemi mestruali, come: periodi irregolari. spotting leggero.

Continua…

Come posso aumentare rapidamente i miei livelli di estrogeni?

CiboI fagioli di soia e i prodotti da essi derivati, come il tofu e il miso, sono una grande fonte di fitoestrogeni. I fitoestrogeni imitano gli estrogeni nel corpo legandosi ai recettori degli estrogeni.Anche i semi di lino contengono elevate quantità di fitoestrogeni. … I semi di sesamo sono un’altra fonte alimentare di fitoestrogeni.Oct 30, 2019

Continua…

Cosa fa la mancanza di estrogeni a una donna?

Bassi livelli di estrogeni possono interferire con lo sviluppo e le funzioni sessuali. Possono anche aumentare il rischio di obesità, osteoporosi e malattie cardiovascolari. I trattamenti si sono evoluti nel corso degli anni e sono diventati più efficaci.

Continua…

Articolo precedente

I pneumatici run flat possono essere rattoppati o tappati?

Articolo successivo

Cos’è la tecnica del catalogo?

You might be interested in …

Cosa posso fare con i pomodorini macinati?

Caricatore (Clickability) Cosa ha il sapore di un pomodoro ciliegia iniettato con succo di mango e ananas, e sembra una perla arancione racchiusa in una lanterna di carta in miniatura? No, non sto solo cercando […]