2 Dicembre 2021
Expand search form

Cos’è la dimensione aerodinamica delle particelle?

Gli inalatori predosati pressurizzati (pMDI) sono frequentemente utilizzati per il trattamento dell’asma e delle malattie polmonari ostruttive croniche. La distribuzione dimensionale aerodinamica delle particelle (APSD) delle particelle residue consegnate da un pMDI gioca un ruolo chiave nel determinare la quantità e la regione di deposito del farmaco nel polmone e quindi l’efficacia dell’inalatore. In questo studio, un modello di simulazione che prevede l’APSD delle particelle residue da pMDI in sospensione è stato utilizzato per identificare i determinanti primari per APSD. Questi risultati sono stati poi applicati per comprendere meglio l’effetto del cambiamento della concentrazione del farmaco e delle dimensioni del farmaco micronizzato sulle APSD osservate sperimentalmente determinate attraverso il test Andersen Cascade Impactor. Le formulazioni sperimentali valutate avevano diametri aerodinamici mediani di massa del farmaco micronizzato (MMAD) tra 1,2 e 2,6 μm e concentrazioni di farmaco che vanno da 0,01 a 1% (w/w) con 8,5% (w/w) etanolo in 1,1,1,2-tetrafluoroetano (HFA-134a). È stato determinato che la concentrazione del farmaco, la dimensione del farmaco micronizzato e la distribuzione iniziale delle gocce atomizzate hanno un impatto significativo nel modulare la proporzione di gocce atomizzate che contengono più particelle di farmaco sospese, che a sua volta aumenta l’APSD residuo. Questi fattori sono stati trovati per essere predittivi della MMAD delle particelle residue per le formulazioni sperimentali di sospensione HFA-134a contenenti etanolo. Il modello algebrico empirico permette di prevedere la dimensione delle particelle residue per una varietà di formulazioni di sospensione con un errore medio di 0,096 μm (deviazione standard di 0,1 μm).

Figure

Rappresentazione del modello Monte Carlo…

Rappresentazione dell’algoritmo di simulazione Monte Carlo utilizzato per modellare le formulazioni pMDI in sospensione ….

L’occorrenza approssimativa di particelle…

L’occorrenza approssimativa di particelle residue contenenti 0, 1, o più di 1…

L’occorrenza approssimativa di particelle…

La presenza approssimativa di particelle residue contenenti 0, 1 o più di 1…

La proporzione di gocce atomizzate…

La proporzione di goccioline atomizzate contenenti particelle di droga in sospensione per formulazioni con 0,1…

La percentuale di aerosol simulati…

La percentuale di gocce aerosolizzate simulate che contengono due o più particelle di farmaco…

La percentuale di droga contenente atomizzato…

La percentuale di gocce atomizzate contenenti droga che contengono un certo numero di particelle di droga…

Un confronto del rapporto…

Un confronto del rapporto tra la particella residua MMAD e la particella micronizzata…

La percentuale di multipli (sul…

La percentuale di multipli (a sinistra y -asse) con il rapporto di…

Un confronto tra i valori sperimentali…

Un confronto tra i valori sperimentali residui di MMAD derivati da misure Andersen Cascade Impactor…

Potresti essere interessato anche agli argomenti

Cosa si intende per dimensione aerodinamica della particella?

Il diametro aerodinamico di una particella è definito come quello di una sfera, la cui densità è 1 g cm -3 (cfr. densità dell’acqua), che si deposita in aria ferma alla stessa velocità della particella in questione. 15. Questo diametro è ottenuto da classificatori aerodinamici come gli impattatori a cascata.

Continua…

Cos’è la particella aerodinamica?

L’Aerodynamic Particle Sizer. Il modello Aerodynamic Particle Sizer (3321) prodotto da TSI utilizza il principio di inerzia per dimensionare le particelle. In questo strumento il flusso di particelle e di guaine viene ristretto attraverso un ugello, accelerando il flusso d’aria.

Continua…

Cos’è il diametro equivalente aerodinamico?

Il diametro aerodinamico equivalente, D, è definito come il diametro sferico effettivo di una particella che ha la stessa velocità di caduta in aria di una particella perfettamente sferica di densità unitaria [3].

Continua…

Come si trova il diametro aerodinamico?

Il diametro aerodinamico è il diametro della sfera di densità unitaria che ha la stessa velocità di caduta della particella. – V ts = 0,003 x SG x d2 a NTP. – Questa equazione dà V ts in cm/sec usando d in micron. per particelle più piccole di 1 micron.

Continua…

Qual è il diametro di una particella d’aria?

Queste particelle hanno un diametro di almeno 2,5 micron o più piccolo. Questo include cose come il fumo e la foschia. Particelle ultrafini (PM1) – La più piccola delle particelle, queste cose hanno diametri che sono più piccoli di 100 nanometri di dimensione.

Continua…

Qual è la differenza tra diametro aerodinamico e diametro geometrico?

I diametri aerodinamici sono più grandi dei diametri geometrici per le particelle più fini di 100 μm e più piccoli per le particelle più grosse di 100 μm. La decantazione dell’aria diminuisce la diffusione delle dimensioni delle particelle come stimato dalla setacciatura.

Continua…

Quali particelle hanno i diametri aerodinamici più grandi?

Particelle grossolane (PM10) – Queste sono le particelle più grandi, come la polvere soffiata dal vento, che vanno da 2,5 a 10 micron di diametro aerodinamico.

Continua…

Qual è la dimensione delle particelle di colloide?

I colloidi sono dispersioni di particelle solide in un fluido. La dimensione delle particelle del materiale disperso è compresa tra 1 nm e 0,1 micrometri. Queste piccole dimensioni danno come risultato un materiale che non sedimenta in condizioni normali.

Continua…

Perché è importante il diametro aerodinamico?

Le particelle con un diametro aerodinamico di circa 0,5-5 μm hanno la più alta probabilità di depositarsi nel polmone, con le particelle più piccole che hanno una maggiore probabilità di penetrare nel polmone profondo. Le particelle con diametro aerodinamico molto più grande di 5 μm tendono ad impattare nella cavità orofaringea (1).

Continua…

Quali sono le dimensioni di una particella d’aria?

Queste particelle hanno un diametro di almeno 2,5 micron o più piccolo. Questo include cose come il fumo e la foschia. Particelle ultrafini (PM1) – La più piccola delle particelle, queste cose hanno diametri inferiori ai 100 nanometri.

Continua…

Quale dimensione di particolato è più dannosa?

Alcune particelle di diametro inferiore a 10 micrometri possono entrare in profondità nei tuoi polmoni e alcune possono anche entrare nel tuo flusso sanguigno. Di queste, le particelle di diametro inferiore a 2,5 micrometri, note anche come particelle fini o PM2.5, rappresentano il rischio maggiore per la salute.

Continua…

Qual è la dimensione di una particella?

Le dimensioni delle particelle si misurano in micron (μ). Un micron è 1/1000 mm. o 1/25.400 in. Un millimicron (mμ) è 1/1000 di un micron, o 1/1.000.000 mm. Di solito la dimensione delle particelle è designata come il diametro medio in micron, anche se alcuni testi riportano il raggio delle particelle.

Continua…

Cosa sono le particelle colloidali?

Le particelle colloidali sono piccole particelle solide sospese in una fase fluida. … Questo le rende abbastanza piccole da essere sospese nel fluido per moto termico, a condizione che il disallineamento di galleggiamento tra le particelle e il fluido non sia troppo grande.

Continua…

Cos’è più piccolo 0,1 micron o 0,3 micron?

Un micron corrisponde a 1/1000 mm (1/25.000 di pollice). Mentre le particelle più piccole (da 0,1 a 0,3 micron) possono essere inalate ed espirate più facilmente delle particelle di media grandezza, anche queste particelle minute possono irritare le vie respiratorie e i polmoni.

Continua…

Quali sono le 6 dimensioni delle particelle?

Così, le dimensioni delle particelle in unità di mm raddoppiano in classi di dimensioni consecutivamente più grandi (2 – 4 mm, 4 – 8 mm, 8 – 16 mm, 16 – 32 mm, ecc.) Queste classi dimensionali sono raggruppate in sei grandi categorie granulometriche: massi, ciottoli, ghiaia, sabbia, limo e argilla (tabella 2.1).

Continua…

Articolo precedente

Come si chiamano le linee di latitudine?

Articolo successivo

Come si fa a mettere il curb appeal su una casa di mattoni?

You might be interested in …

Cosa fa un PEBLO?

Quando un membro del servizio sviluppa una condizione medica e viene indirizzato al sistema integrato di valutazione della disabilità, gli viene assegnato un PEBLO (Physical Evaluation Board Liaison Officer) per assisterlo durante tutto il processo. […]

La vernice può avvelenare?

L’avvelenamento da vernice a base di olio si verifica quando grandi quantità di vernice a base di olio entrano nello stomaco o nei polmoni. Può anche verificarsi se il veleno entra negli occhi o tocca […]

Cos’è l’indicatore di conclusione?

Indicatori di premessa Gli indicatori sono parole o frasi che fanno esattamente quello che il nome implica. Indicano che qualcosa sta arrivando. Cosa sono gli indicatori di conclusione? Un indicatore di conclusione è una parola […]