27 Novembre 2021
Expand search form

Cos’è il vetro nero?

Vagando per la spiaggia, si possono incontrare pepite che sembrano pietre nere lisce, ma che in realtà sono vetro marino nero. Il vetro nero ha una lunga storia e ogni pezzo ha una storia unica, a seconda di dove viene trovato.

Il nero è uno dei colori più antichi delle bottiglie di vetro, usato dai primi romani in tutto il loro impero. Il vetro nero di questo periodo è spesso in realtà un verde oliva molto scuro o ambra oliva, e di solito è stato fatto aggiungendo ossido di ferro durante il processo di fabbricazione. Le pareti spesse e l’ossido di ferro rendevano il vetro forte e tenevano fuori la luce che poteva danneggiare vino, birra, sidro, olio o altri liquidi durante la spedizione e lo stoccaggio. I primi pezzi di vetro nero, forse spagnolo, si possono trovare oggi a Seaham, in Inghilterra. “I primi pezzi trovati qui sono abbastanza grezzi e pieni di bolle, di colore verde oliva”, dice Paula Newman di PeblsRock. “C’erano navi di rifornimento per l’Armada spagnola, che furono inseguite nel Mare del Nord dalla marina inglese, portando bottiglie di vino e olio. I registri mostrano che di queste navi spagnole, almeno 28 furono perse nelle tempeste lungo la costa orientale e nord-orientale”.

Il vetro nero è disponibile in molti colori, comprese le bottiglie di gin di vetro blu-nero dall’Olanda e le bottiglie di vetro rosso-nero dal Portogallo. Alcuni vetri neri possono aver iniziato come un altro colore, tra cui rosa, viola, giallo e altri colori, ma sono così spessi o si sono scuriti nel tempo da apparire neri. Alcuni pezzi possono essere stati vetro di scarto dalla produzione di vetro flash. “Gli oggetti non erano fatti con questo vetro denso che appare nero, ma un sottile rivestimento di questo vetro nel suo stato fuso avrebbe dato al vetro flash un colore vibrante”, dice Jane Milburn delle pepite di vetro marino nero che trova oggi a Seaham.

Altre fonti di vetro nero sono le bottiglie di liquore e di birra prodotte in massa alla fine del XIX secolo in tutto il mondo. Le bottiglie quadrate di vetro nero – in realtà verde foresta scuro – erano usate per liquori, amari e medicinali nella metà del 19° secolo.

Gail e Bruce Barton, gioiellieri di vetro di mare che trascorrono i mesi invernali nelle isole Abaco nelle Bahamas del nord, trovano pezzi di vetro di mare nero da queste bottiglie quadrate. “Case Gin produceva bottiglie quadrate per la spedizione via mare per utilizzare meglio lo spazio nelle casse di spedizione”, dice Gail. “Come navigatori, Bruce e io pensiamo che questi produttori devono essere stati dei geni. Le bottiglie di vino quadrate aiuterebbero certamente ad alleviare i nostri problemi di stoccaggio a bordo”.

Vagando per la spiaggia, ci si può imbattere in pepite che sembrano pietre nere lisce, ma che sono in realtà vetro di mare nero. Il vetro nero ha una lunga storia e ogni pezzo ha una storia unica, a seconda di dove viene trovato.

Dopo l’inizio del secolo, l’uso del vetro nero per le bottiglie è diminuito, e sono entrati in uso i colori oliva e ambra più chiari. Tuttavia, in altre regioni, si svilupparono nuovi usi per il vetro nero. A Conneaut, Ohio, la General Electric aveva una fabbrica di basi per lampade che produceva isolanti neri di Vitrite per le lampadine per quasi 70 anni, dal 1941 al 2008. La Vitrite è un vetro fatto con ossido di piombo e ossido di manganese, che gli conferisce un colore viola scuro. Secondo la gente del posto, il vetro scartato dallo stabilimento è stato usato come discarica lungo il lago Erie a metà del 20° secolo. I visitatori della spiaggia vi trovano un sacco di pezzi di vetro di mare nero, ora burattato liscio da anni tra le onde. Molti pezzi sono così opachi e grandi che nessuna luce passa attraverso il vetro, ma i pezzi più piccoli o i bordi mostrano il loro bel colore viola.

La vetreria in un colore chiamato “Black Amethyst” è stato fatto dal 1860. Quando è tenuto alla luce, mostra il suo profondo colore viola.

Anche se i moderni sistemi di stoccaggio e trasporto rendono meno critica la necessità di bottiglie resistenti alla luce e alla rottura, molti liquidi sono ancora disponibili in versioni più leggere degli stessi colori. “Le birre sono di solito in vetro ambrato scuro, e i vini sono ancora venduti in bottiglie verde scuro o talvolta rosso, o occasionalmente blu dalla Germania”, nota Paula Newman.

Trovare il vetro di mare nero non è sempre facile, perché assomiglia alle rocce sulla spiaggia. “Il vetro di mare nero è spesso trascurato quando si fa beachcombing”, dice Gail Barton. “Per identificare qualsiasi pezzo di vetro di mare, è necessario tenerlo alla luce del sole per convalidare la sua trasparenza. La prossima volta che cerchi il vetro di mare, potresti scoprire che alcune di quelle pietre nere che hai osservato sono in realtà pezzi molto vecchi di vetro di mare nero”.

Potresti anche essere interessato agli argomenti

Come si chiama il vetro nero?

Cos’è il vetro di mare nero? Il termine “vetro nero” (chiamato anche blackglass), usato frequentemente dai collezionisti di vetro marino così come dai collezionisti di bottiglie, isolatori e alcuni altri prodotti in vetro antico, si riferisce spesso al vetro che sembra essere nero. Ecco un esempio di “vetro marino nero” dall’Italia.

Continua…

Di cosa è fatto il vetro nero?

Oggi, il vetro nero si forma quando il 63% di sabbia silicea, il 22% di soda e il 15% di calcare vengono riscaldati insieme e mescolati fino a quando la miscela si fonde in una pasta liscia. Una combinazione di ossido di ferro, rame e cobalto viene aggiunta per ottenere il colore nero.

Continua…

Il vetro nero è raro?

Il nero è il quinto colore di vetro marino più raro. Il vetro di mare nero in realtà non è nero, ma un verde oliva molto scuro quando viene tenuto alla luce. Il vetro nero risale al 1700 ed era comunemente usato per le bottiglie di birra e liquori fino al 1870 circa.

Continua…

Che aspetto ha il vetro nero?

Il nero è uno dei più antichi colori di bottiglie di vetro, usato dai primi romani in tutto il loro impero. Il vetro nero di questo periodo è spesso in realtà un verde oliva molto scuro o ambra oliva, e di solito è stato fatto con l’aggiunta di ossido di ferro durante il processo di fabbricazione.

Continua…

Cos’è il vetro marino dei pirati?

Il vetro nero, o “vetro pirata”, è un vetro che sembra nero, ma quando viene tenuto alla luce, si rivela il suo vero colore. … I veri pezzi di vetro pirata che si trovano qui potrebbero risalire al 1700, e di solito sono più spessi di tutti gli altri pezzi di vetro marino.

Continua…

Cos’è il vetro di mare al latte?

Il vetro di mare di latte si forma quando un pezzo di vetro di latte trova la sua strada verso l’oceano e si rompe nel tempo formando un pezzo consumato e liscio di vetro di mare di latte.

Continua…

Quando era popolare il vetro nero?

Durante il primo periodo, il vetro nero ha goduto della sua massima popolarità nei primi anni ’30. Durante il secondo periodo, la produzione di stoviglie era quasi cessata all’inizio degli anni ’60.

Continua…

Perché si chiama vetro dei pirati?

Oggi questi pezzi rotti possono essere scoperti dai frequentatori della spiaggia come vetro marino nero, o come mi piace chiamarlo, vetro dei pirati. Le navi pirata non erano estranee alle coste degli Outer Banks, e nemmeno le loro bottiglie di rum. … Una miscela di calce, zucchero e rum veniva consumata per prevenire lo scorbuto.

Continua…

Cosa sono le lacrime di sirena?

Le lacrime di sirena, note anche come pellet di resina o nurdles, sono utilizzate nella fabbricazione di prodotti in plastica. Abbiamo identificato queste palline di plastica come una delle principali fonti di inquinamento delle spiagge del Regno Unito, e il nostro lavoro sotto copertura nelle fabbriche di plastica ha identificato un percorso dalle fabbriche di plastica alla spiaggia, attraverso i tombini.

Continua…

Raccogliere il vetro di mare è illegale?

In pratica, l’intera spiaggia è fatta di vetro di mare al posto della sabbia. Il problema è che, mentre si può guardare e toccare, la raccolta è fortemente scoraggiata (infatti, alcune fonti dicono che è illegale). Invece di raccogliere questi oggetti piuttosto piccoli, si può visitare il vicino Museo Internazionale del Vetro Marino.

Continua…

Il vetro di mare color lavanda è raro?

Il vetro di mare viola e rosa è raro? Sì! Le tonalità più profonde e vibranti sono ultra rare, ma tutto il vetro di mare di questa famiglia di colori è abbastanza raro.

Continua…

Perché il vetro di vaselina è chiamato vetro di vaselina?

Il colore più comune del vetro di uranio è il giallo-verde pallido, che negli anni ’30 ha portato al soprannome di “vetro di vaselina” sulla base di una somiglianza percepita con l’aspetto (che era un colore giallo-verde) della gelatina di petrolio di marca Vaseline come formulata e venduta commercialmente a quel tempo.

Continua…

Perché il vetro di mare rosso è così raro?

Il vetro marino rosso (vetro da spiaggia) è raro principalmente perché una quantità molto limitata di vetro rosso è stata prodotta in massa. Di conseguenza, non si trova molto rosso rispetto alla maggior parte degli altri colori dei reperti della spiaggia ed è relativamente abbastanza raro il vetro di mare.

Continua…

Si possono prendere rocce dalla spiaggia di vetro?

è solo ****ng vetro… tutto sommato è spazzatura! non c’è motivo per cui non si può prendere o raccogliere spazzatura e che comprende spiaggia / vetro marino… non sono formazioni naturali a qualsiasi parco o altrimenti…

Continua…

Come fa una sirena ad avere un bambino?

Come nascono le sirene? Ancora una volta, supponendo che le sirene si riproducano come fanno i pesci, i bambini delle sirene nascono dalle uova. Anche se è possibile che le sirene rimangano incinte e partoriscano dal vivo come i delfini.

Continua…

Articolo precedente

Qual è la chiave per una vita familiare felice?

Articolo successivo

Per quale squadra gioca Curry nel 2019?

You might be interested in …