1 Dicembre 2021
Expand search form

Cos’è il marketing chiave?

Il marketing non è solo pubblicità e promozioni; è una strategia a più livelli comunemente conosciuta come il marketing mix o “le quattro P”, come spiegato nell’articolo della University of California, “Marketing Equals the Four Ps”. Le quattro P sono prodotto, prezzo, luogo e promozione. Ognuna di queste aree contiene diversi fattori che dovete affrontare per prendere correttamente le decisioni chiave di marketing necessarie per lanciare o mantenere un prodotto.

Che cliente vuoi?

Potete scegliere i vostri clienti. Lo fai creando un prodotto o un servizio che è desiderato da una specifica fascia demografica di consumatori. I dati demografici dei clienti includono sesso, età, razza, livello di reddito, patrimonio netto, posizione geografica e altre informazioni di identificazione personale.

Per esempio, invece di fare scarpe per uomini, donne e bambini, potreste decidere che le donne benestanti sono i clienti target che volete. Quindi si producono calzature che le attraggono. Se vuoi puntare alle donne di medio e basso reddito perché ce ne sono di più e meno concorrenti in questo spazio, fai scarpe d’occasione.

Con l’attuale spedizione internazionale a prezzi accessibili e l’aumento della domanda di shopping online, potreste espandere la vostra strategia di marketing per includere i clienti internazionali.

Come ti rivolgi ai concorrenti?

La concorrenza influenza il modo in cui sviluppi il tuo prodotto o servizio, dove lo venderai e quanto lo farai pagare. Se i tuoi concorrenti offrono prodotti di fascia bassa, potresti puntare a una quota minore del mercato offrendo prodotti di alto prezzo e di grande aspirazione. Se i tuoi concorrenti offrono poche caratteristiche oltre alla funzionalità di base del prodotto, potresti caricare il tuo prodotto con un sacco di campanelli e fischietti.

Utilizzare la ricerca sulle caratteristiche, i benefici, i prezzi, i canali di distribuzione, le opzioni di pagamento, la pubblicità, la strategia dei social media e altri sforzi promozionali dei vostri concorrenti è parte integrante del processo decisionale di marketing.

Quali benefici offrirete?

La gente ha bisogno di una ragione per comprare il tuo prodotto, usare il tuo servizio o assumerti. Molte persone acquistano benefici più che un particolare prodotto.

Per esempio, quando si acquista un’automobile, molti consumatori sono motivati dallo status. Altri vogliono la sicurezza come beneficio principale, mentre altri vogliono l’affidabilità. Le case automobilistiche creano auto e marchi costruiti specificamente intorno a questi benefici.

Determinare i benefici che offrirete per attrarre i clienti vi aiuta a determinare quale sarà la vostra proposta unica di vendita (UPS) o differenziale, secondo l’Associazione Nazionale dei Professionisti delle Vendite.

Come gestire il marchio

Dopo aver deciso l’USP per il vostro prodotto o servizio, create un marchio o un’immagine intorno ad esso. Il processo di promozione del marchio è chiamato branding, e il processo di mantenimento del giusto messaggio di branding è chiamato brand management.

Parte del processo di branding è usare uno slogan coerente che identifichi la USP del prodotto. Alcuni marchi si affidano a mascotte o a testimonial famosi. Il messaggio del marchio deve essere coerente per evitare la confusione sul mercato, che può danneggiare il marchio. Per esempio, un ristorante di alto livello non dovrebbe offrire buoni sconto del 50% o promozioni senza bambini. Possono inviare il messaggio sbagliato ai clienti benestanti.

Qual è la vostra strategia di prezzo?

Alcune aziende decidono di applicare un prezzo basso, ricavando un piccolo profitto da ogni vendita, sperando che questo approccio generi molte vendite.

Altre aziende decidono che non possono competere con concorrenti già affermati sul prezzo. Queste aziende cercano di stabilire il valore percepito nella mente degli acquirenti fissando i loro prezzi più alti. Le vendite saranno più basse per queste aziende, ma i margini saranno più alti. Inoltre, questa strategia potrebbe permettere all’azienda di mirare a una fetta del mercato in cui i concorrenti stabiliti non possono entrare.

Un’altra strategia di prezzo che le aziende usano è quella di vendere il loro prodotto o servizio ad un prezzo più basso di quello necessario, basato su quello che il mercato è disposto a pagare. Queste aziende lo fanno perché vogliono rendere più difficile per le nuove aziende (con costi di avviamento più alti) entrare nel mercato. Questo approccio rende anche più difficile per i concorrenti portare via quote di mercato senza abbassare i loro prezzi.

Come distribuirete il prodotto?

Decidi dove venderai e consegnerai il tuo prodotto o servizio osservando i tuoi clienti target e scoprendo come fanno acquisti. Potete farlo usando dei focus group per conoscere il processo decisionale dei consumatori per un prodotto o un servizio. Si possono anche usare ricerche di settore, dati di associazioni commerciali, statistiche governative e altri mezzi.

Osservare dove vendono i vostri concorrenti può darvi un vantaggio nel determinare i vostri canali di distribuzione. Per esempio, potreste sapere che gli acquirenti di un prodotto specifico amano acquistare online, ma dovete considerare i fattori correlati, come l’utilizzo del vostro negozio online, una soluzione di terzi o una combinazione, come la vendita su Amazon.

I consumatori più anziani potrebbero acquistare la maggior parte dei prodotti nel vostro mercato in negozi di mattoni e magazzini, usando cataloghi, tramite sollecitazioni di posta diretta o rispondendo a pubblicità televisive e radiofoniche a risposta diretta. Potrebbero non essere a loro agio con opzioni di pagamento digitali diverse dalle carte di credito.

Parte della valutazione dei canali di distribuzione richiede di guardare ai metodi di pagamento e ai livelli di comfort dei consumatori con opzioni come PayPal, CashApp, GooglePay, Zelle e Venmo. Questa è una parte chiave del modello decisionale del consumatore che dovete capire per assicurarvi che gli acquirenti non se ne vadano presto durante il processo di checkout di una transazione online.

Come promuoverai il tuo prodotto?

La promozione di un prodotto o servizio include pubblicità, pubbliche relazioni, social media, programmi di referral, approvazioni e altri metodi di comunicazione.

A seconda del tuo pubblico di riferimento e di come consuma le informazioni, potresti non aver bisogno di usare tutti gli strumenti promozionali disponibili. Per esempio, se possiedi un ristorante su una strada trafficata con molto traffico e pochi concorrenti, potresti fare affidamento principalmente sulla tua segnaletica esterna. Puoi integrarla con i canali gratuiti dei social media, come Facebook, Twitter e Instagram.

  • Università della California: Il marketing equivale alle quattro P
  • Associazione nazionale dei professionisti della vendita: 5 esempi di proposte di vendita uniche

Steve Milano è un giornalista e dirigente d’azienda/consulente. Ha aiutato decine di aziende a scopo di lucro e non profit con il loro marketing e le loro operazioni. Steve ha scritto più di 8.000 articoli durante la sua carriera, concentrandosi su piccole imprese, carriere, finanza personale e salute e fitness. Steve ha anche trasformato il suo hobby del tennis in una carriera, allenando, scrivendo, gestendo nonprofit e conducendo workshop in tutto il mondo.

Potresti essere interessato anche agli argomenti

Cosa significa strategia di marketing chiave?

Una strategia di marketing si riferisce al piano generale di un business per raggiungere i potenziali consumatori e trasformarli in clienti dei loro prodotti o servizi. Una strategia di marketing contiene la proposta di valore dell’azienda, la messaggistica chiave del marchio, i dati sulla demografia dei clienti target e altri elementi di alto livello.

Continua…

Quali sono le principali attività di marketing?

Principali attività di marketing ListAttività di mercato #1: Ricerca di mercato.Attività di mercato #2: Selezionare il mercato del segmento di clienti.Attività di mercato #3: Selezionare il prodotto e i servizi.Attività di mercato #4: Costruire l’esperienza del cliente.Attività di mercato #5: Impostare i canali di distribuzione del prodotto.Attività di mercato #6: Promozionale.Altri elementi…

Continua…

Qual è il principio chiave del marketing?

Le imprese seguono questi principi per una strategia di marketing di successo. … Questi quattro principi di base del marketing Prodotto, Prezzo, Posto e Promozione sono interconnessi e lavorano insieme; quindi, sono anche conosciuti come Marketing Mix.

Continua…

Cos’è il key customer marketing?

Con la fedeltà al marchio difficile da ottenere, una tattica chiave di marketing per i clienti è quella di incoraggiare la fedeltà premiando i clienti per il loro patrocinio continuo.

Continua…

Quali sono i 4 mercati chiave dei clienti?

Mercati chiave dei clienti Considerate i seguenti mercati chiave dei clienti: consumatore, business, globale e non profit.

Continua…

Come si identificano i clienti chiave?

Per identificare chi sono questi clienti, è necessario valutare il loro valore in sette aree chiave:Vendite meno costi. La maggior parte delle aziende classifica l’importanza dei clienti in base alla quantità di vendite che fanno con la loro azienda. … Tempistica delle entrate. … Riferimenti e ronzii. … Ritenzione. … Prodotti o servizi aggiuntivi. … Il marchio del cliente. … Feedback.Sep 4, 2012

Continua…

Cosa sono le 7 P del marketing?

Si chiamano le sette P del marketing e comprendono prodotto, prezzo, promozione, luogo, persone, processo e prove fisiche.

Continua…

Quali sono 3 strategie di marketing?

3 semplici strategie di marketing che ti daranno un vantaggio. I guru a volte rendono le cose più difficili del necessario. … Strategia di prodotto. Questa leva riguarda ciò che viene consegnato al mercato e consumato dal cliente. … Strategia di servizio. … Strategia dei prezzi.Mar 16, 2015

Continua…

Quali sono le cinque chiavi per una forte strategia di marketing?

Le 5 P del marketing – Prodotto, Prezzo, Promozione, Luogo e Persone – sono elementi chiave del marketing utilizzati per posizionare strategicamente un business.

Continua…

Quali sono le 4 principali strategie di marketing?

Le 4 P del marketing sono luogo, prezzo, prodotto e promozione. Integrando attentamente tutte queste strategie di marketing in un marketing mix, le aziende possono assicurarsi di avere un prodotto o un servizio visibile e richiesto, con un prezzo competitivo e promosso ai loro clienti.

Continua…

Quali sono i 4 principi chiave del marketing?

Quali sono i principi del marketing? Mentre ci sono molte interpretazioni e applicazioni oggi, tutto è iniziato con i quattro principi del marketing: prodotto, prezzo, luogo e promozione. La versione estesa delle 7 P aggiunge alcuni altri: persone, processo ed evidenza fisica.

Continua…

Quali sono i 4 tipi di marketing?

4 tipi di strategie di marketing per ravvivare le tue campagneCause Marketing. Cause marketing, noto anche come cause-related marketing, collega un’azienda e i suoi prodotti e servizi a una causa sociale o a un problema.Relationship Marketing. … Marketing della scarsità. … Marketing sotto copertura.Jan 25, 2010

Continua…

Quali sono 3 tipi di mercati?

3 ‘Tipi’ di mercati che ogni imprenditore dovrebbe conoscere I nuovi mercati. Mercati esistenti. Mercati clone.

Continua…

Quali sono i 5 tipi di mercati?

I cinque principali sistemi di mercato sono: concorrenza perfetta, monopolio, oligopolio, concorrenza monopolistica e monopsonio. … Monopolio con un solo produttore. … Oligopolio con una manciata di produttori. … Concorrenza monopolistica con numerosi concorrenti. … Monopolio con un acquirente.

Continua…

Cosa sono i consumatori chiave?

I clienti chiave sono il tipo di clienti che vi mantengono in affari; potete aumentare la redditività del business quando restringete chi sono questi conti chiave. Quando determini chi sono, puoi concentrarti su di loro nei tuoi sforzi di marketing.

Continua…

Articolo precedente

Cos’è un Mami Wata?

Articolo successivo

La lingua a fragola è un segno di streptococco?

You might be interested in …

Quanto è lunga la Marcia della morte di Bataan?

Durante la Seconda Guerra Mondiale, il 9 aprile 1942, 75.000 soldati statunitensi e filippini si arresero alle forze giapponesi dopo mesi di battaglie in condizioni climatiche estreme. I soldati statunitensi provenivano dai molteplici rami dell’esercito […]

Chi ha iniziato il movimento Chipko?

Il movimento Chipko Negli anni ’70, una resistenza organizzata alla distruzione delle foreste si diffuse in tutta l’India e divenne nota come movimento Chipko. Il nome del movimento deriva dalla parola “abbraccio”, poiché gli abitanti […]

Quanti regni c’erano nel Sacro Romano Impero?

I nostri redattori esamineranno ciò che hai inviato e determineranno se rivedere l’articolo. Anche se il termine “Sacro Romano Impero” non fu usato fino a molto più tardi, l’impero traccia i suoi inizi a Carlo […]