2 Dicembre 2021
Expand search form

Cos’è il femminismo nella letteratura inglese?

Questo saggio offre un’introduzione di base alla teoria letteraria femminista e un compendio di risorse di Great Writers Inspire che possono essere affrontate da una prospettiva femminista. Fornisce suggerimenti su come il materiale del sito Great Writers Inspire può essere usato come punto di partenza per l’esplorazione o la discussione in classe sugli approcci femministi alla letteratura. Domande per la riflessione o la discussione sono evidenziate nel testo. I link nel testo puntano alle risorse del sito Great Writers Inspire. Le risorse possono essere trovate anche attraverso la pagina iniziale di ‘Approcci femministi alla letteratura’. Altro materiale può essere trovato attraverso la nostra biblioteca e attraverso le varie pagine di autori e temi.

Le tradizioni della critica femminista

Secondo il professore di Yale Paul Fry nella sua lezione The Classical Feminist Tradition di 25:07, ci sono state diverse scuole di pensiero importanti nella moderna critica letteraria femminista:

    Il femminismo della prima ondata: Il trattamento delle donne da parte degli uomini
    In questa prima fase della critica femminista, i critici considerano il trattamento avvilente o la marginalizzazione dei personaggi femminili da parte dei romanzieri uomini. La critica femminista della prima ondata include libri come Marry Ellman’s Pensare alle donne (1968) Kate Millet’s Politica sessuale (1969), e Germaine Greer’s L’eunuco femmina (1970). Un esempio di analisi letteraria femminista della prima ondata sarebbe una critica di William Shakespeare La bisbetica domata per l’abuso di Petruchio su Katherina.

  1. La fase ‘femminile’ – nella fase femminile, le scrittrici cercavano di aderire ai valori maschili, scrivendo come uomini, e di solito non entravano nel dibattito riguardante il posto delle donne nella società. Le scrittrici spesso usavano pseudonimi maschili durante questo periodo.
  2. La fase ‘femminista’ – nella fase femminista, il tema centrale delle opere delle scrittrici era la critica del ruolo delle donne nella società e l’oppressione delle donne.
  3. La fase ‘femminile’ – durante la fase ‘femminile’, le scrittrici non cercavano più di dimostrare la legittimità della prospettiva femminile. Piuttosto, si presumeva che le opere di una scrittrice fossero autentiche e valide. La fase femminile mancava della rabbia e della coscienza combattiva della fase femminista.

Siete d’accordo con le “fasi” di Showalter? Come si colloca la vostra scrittrice preferita in queste fasi?

Leggi Jane Eyre con la tesi della pazza in mente. Ci sono collegamenti tra i pensieri sovversivi di Jane e le apparizioni di Bertha nel testo? Come cambia la tua visione del romanzo considerare Bertha come un alter ego di Jane, svincolato dalle norme sociali? Guarda attentamente la spiegazione di Rochester dei primi sintomi della follia di Bertha. Come differiscono dal suo comportamento licenzioso?

Come si inserisce Jane Austen nel femminismo francese? Usa un linguaggio molto conciso, ma parla dalla prospettiva di una donna con sicurezza. Può essere collocata nelle fasi della scrittura femminile di Showalter?

Il Dr. Simon Swift dell’Università di Leeds dà un podcast intitolato ‘How Words, Form, and Structure Create Meaning: Women and Writing’ che usa le opere di Virginia Woolf e Silvia Plath per analizzare la forma e gli aspetti strutturali dei testi per chiedersi se le scrittrici abbiano o meno una voce intrinsecamente diversa da quella degli uomini (podcast parte 1 e parte 2).

Nel podcast English and Gender della professoressa Deborah Cameron, Cameron discute le differenze e le somiglianze nell’uso della lingua inglese tra uomini e donne.

In un altro podcast del professor Paul Fry, Queer Theory and Gender Performativity, Fry discute la sessualità, la natura del genere performativo (14:53) e la lettura di genere (46:20).

Come si inseriscono i testi più moderni di livello A, come quelli di Margaret Atwood, Zora Neale Hurston, o Maya Angelou, in una di queste tradizioni di critica?

Rappresentazioni di donne da parte di uomini

Gli studenti potrebbero iniziare ad avvicinarsi a Great Writers Inspire considerando la gamma di donne rappresentate nella prima letteratura inglese: dalla lasciva ‘Wife of Bath’ di Chaucer in I racconti di Canterbury all’interminabile e pura Una di Spenser in The Faerie Queene.

Come può il regno della regina Elisabetta I aver dettato il modo in cui gli scrittori elisabettiani potevano presentare le donne? Come ha gestito ogni poeta maschio la sfida di rappresentare le donne?

Nel 1610 Thomas Middleton e Thomas Dekker La ragazza ruggente presentarono a The Fortune una commedia basata sulla vita di Mary Firth. L’eroina era un uomo che interpretava una donna vestita da uomo. Nel podcast della dottoressa Emma Smith su La ragazza ruggentela Smith analizza sia le questioni di genere dell’opera che le accuse della vita reale contro Mary Frith.

Nel podcast della dottoressa Emma Smith su John Webster La duchessa di Malfiun testo frequentemente impostato a livello A, Smith discute il trattamento di Webster dell’autonomia femminile. Mettere i personaggi femminili di Middleton o Webster contro quelli di Shakespeare potrebbe essere portato a sostegno della Carta 4 sul dramma o della Carta 5 su Shakespeare e altri testi pre-20° secolo.

Il podcast di Smith su La commedia degli errori da 11:21 allude alla valutazione della commedia elisabettiana come un commento su genere e sessualità, e come La commedia degli errori all’inizio sembra sfidare questa tradizione.

Quali sono le differenze tra le rappresentazioni delle donne scritte da romanzieri uomini e donne?

Gli studenti possono confrontare le opere di Charlotte ed Emily Brontë o Jane Austen con, per esempio, la Tess dei d’Ubervilles o L’amante di Lady Chatterley di D. H. Lawrence L’amante di Lady Chatterley o Donne in amore.

Come si confrontano i romanzi di Lawrence a sfondo sessuale con quanto detto da Emma Smith sul trattamento della sessualità femminile da parte di Webster in La duchessa di Malfi?

Il podcast della dottoressa Abigail Williams su The Lady’s Dressing-Room di Jonathan Swift discute i modi in cui Swift usa e complica gli stereotipi contemporanei sulla vanità delle donne.

L’ascesa della donna scrittrice

Con il movimento dal Rinascimento al teatro della Restaurazione, la rappresentazione delle donne sul palcoscenico è cambiata drammaticamente, in gran parte perché le donne potevano rappresentare le donne per la prima volta. La lezione adattata della dottoressa Abigail Williams, Behn and the Restoration Theatre, discute l’uso e l’abuso della donna in scena da parte di Behn.

Quali furono i vantaggi e gli svantaggi femministi dell’introduzione delle donne sul palcoscenico?

Il saggio Chi è Aphra Behn? affronta la trasformazione di Behn in un’icona femminista da parte di scrittori successivi, in particolare il membro del Bloomsbury Group Virginia Woolf nel suo romanzo/saggio Una stanza tutta per sé.

In che modo la descrizione e l’analisi di Behn da parte della Woolf potrebbero indicare la sua agenda femminista?

La Behn creò un ostacolo per le scrittrici successive in quanto la sua vita scandalosa fece poco per minare la percezione che le donne che scrivevano per soldi fossero poco meglio delle puttane.

In quale posizione questo poneva le scrittrici caste come Frances Burney o Jane Austen?

In che misura la percezione delle donne e la moda letteraria delle eroine femminili furono influenzate dal libro di Samuel Richardson Pamela? Gli studenti potrebbero esaminare un passaggio di Pamela e valutare il successo e i fallimenti di Richardson, e cercare la sua influenza nei romanzi con cui hanno più familiarità, come quelli di Austen o delle sorelle Brontë.

Nel podcast della dottoressa Catherine Brown sulla storia della ricezione di Eliot, la dottoressa Brown discute la critica femminista dei romanzi di Eliot. Nel podcast Genre and Justice, discute l’uso che Eliot fa delle donne come capri espiatori per illustrare l’ingiustizia della distribuzione della felicità nell’Inghilterra vittoriana.

La conferenza del professor Sir Richard Evans al Gresham College, The Victorians: Gender and Sexuality può fornire un background cruciale per qualsiasi studio sulle donne nella letteratura vittoriana.

Donne scrittrici e classe

I problemi finanziari e sociali delle donne possono essere separati? In che modo Jane Austen e Charlotte Brontë portano avanti le preoccupazioni finanziarie per quanto riguarda la letteratura che ritrae le donne nel XVIII e XIX secolo?

In che modo le barriere di classe hanno influenzato il lavoro della sguattera e poetessa del 18° secolo Mary Leapor?

Ascolta il podcast del professor Paul Fry di Yale intitolato “The Classical Feminist Tradition”. A 9:20, Fry si chiede se qualsiasi romanzo possa essere valutato senza considerare le preoccupazioni finanziarie e di classe, e fino a che punto A Room of One’s Own di Virginia Woolf suggerisce che una scrittrice può creare un’opera di successo solo se ha mezzi indipendenti.

Quali sono i diversi problemi affrontati da un personaggio ricco come quello di Emmarispetto a un personaggio povero come Jane Eyre di Brontë? Jane Eyre di Brontë?

Potresti anche essere interessato agli argomenti

Qual è il significato del femminismo nella letteratura?

La letteratura femminista è narrativa, saggistica, teatro o poesia che sostiene gli obiettivi femministi di definire, stabilire e difendere la parità dei diritti civili, politici, economici e sociali delle donne.

Continua…

Che cos’è il femminismo nelle tue parole?

1 : la convinzione che donne e uomini debbano avere uguali diritti e opportunità. 2 : attività organizzata a favore dei diritti e degli interessi delle donne. Altre parole da femminismo.

Continua…

Cos’è il femminismo in termini semplici?

Molto semplicemente, il femminismo riguarda il fatto che tutti i generi abbiano uguali diritti e opportunità. Si tratta di rispettare le diverse esperienze, identità, conoscenze e punti di forza delle donne, e di lottare per dare a tutte le donne la possibilità di realizzare i loro pieni diritti.

Continua…

Quali sono le caratteristiche della letteratura femminista?

La letteratura femminista ritrae personaggi o idee che tentano di cambiare le norme di genere. Tende ad esaminare, mettere in discussione e sostenere il cambiamento contro i ruoli di genere stabiliti e antiquati attraverso la parola scritta. La letteratura femminista si sforza di alterare le disuguaglianze tra i generi attraverso le arene sociali e politiche.

Continua…

Perché si chiama femminismo?

Charles Fourier, un socialista utopista e filosofo francese, ha il merito di aver coniato la parola “féminisme” nel 1837. Le parole “féminisme” (“femminismo”) e “féministe” (“femminista”) apparvero per la prima volta in Francia e nei Paesi Bassi nel 1872, in Gran Bretagna nel 1890 e negli Stati Uniti nel 1910.

Continua…

Come si riflette il femminismo nella letteratura?

Uno dei temi principali della scrittura femminista è la sua insistenza nell’esprimere e valorizzare il punto di vista delle donne sulla loro vita. … Da allora è diventato un classico della letteratura femminista, e illustra che la scrittura femminile, da qualsiasi periodo, esprime una chiara esperienza femminile, punto di vista e voce.

Continua…

Che cosa è uno scrittore femminista?

Ai fini di questa lista, una scrittrice femminista è quella le cui opere di narrativa, autobiografia, poesia o dramma hanno evidenziato la condizione delle donne o le disuguaglianze sociali contro cui le donne hanno lottato.

Continua…

Perché il femminismo è importante nella letteratura?

Con l’oppressione molto pubblicizzata dei diritti riproduttivi femminili, è essenziale che le donne e le giovani ragazze abbiano donne forti e ispiratrici a cui guardare. In una società dominata dagli uomini, è facile per una donna essere guardata male e sottorappresentata dai media.

Continua…

Chi ha scritto la letteratura femminista?

Mary Wollstonecraft
Mary Wollstonecraft: La prima scrittrice femminista Le altre 24 scrittrici – sia classiche che attuali – di questa lista hanno continuato mirabilmente il lavoro iniziato da Wollstonecraft, cementando la letteratura femminista come un genere non solo significativo, ma essenziale.

Continua…

Cos’è il femminismo e i suoi tipi?

L’idea globale di femminismo si riferisce alla convinzione che gli uomini e le donne meritano l’uguaglianza in tutte le opportunità, il trattamento, il rispetto e i diritti sociali. … Copriamo ora quattro di questi tipi – il femminismo radicale, il femminismo socialista, il femminismo culturale e il femminismo liberale.

Continua…

Quali sono le idee principali del femminismo?

Il femminismo lavora per l’uguaglianza, non per la superiorità femminile. Le femministe rispettano le scelte individuali e informate e credono che non ci dovrebbe essere un doppio standard nel giudicare una persona. Tutti hanno il diritto all’autonomia sessuale e la capacità di prendere decisioni su quando, come e con chi condurre la propria vita sessuale.

Continua…

Qual è lo scopo del femminismo?

Il femminismo è definito come la credenza nell’uguaglianza sociale, politica ed economica dei sessi. L’obiettivo del femminismo è quello di sfidare le disuguaglianze sistemiche che le donne affrontano quotidianamente.

Continua…

Cos’è un racconto femminista?

Un romanzo femminista, quindi, è un romanzo che non solo si occupa esplicitamente delle storie e quindi delle vite delle donne; è anche un romanzo che illumina qualche aspetto della condizione femminile e/o offre un qualche tipo di imperativo per il cambiamento e/o fa una dichiarazione politica audace o non apologetica nell’interesse delle donne.

Continua…

Chi è chiamato femminista?

Una femminista è qualcuno che sostiene la parità di diritti per le donne. … Se credi che le donne dovrebbero avere gli stessi diritti politici, sociali ed economici degli uomini, sei un femminista.

Continua…

Articolo precedente

Il solfato si dissolve in acqua?

Articolo successivo

Per cosa veniva usato l’Odeon di Erode Attico?

You might be interested in …

La riboflavina è solubile in acqua?

La riboflavina è un tipo di vitamina B. È solubile in acqua, il che significa che non viene immagazzinata nel corpo. Le vitamine idrosolubili si dissolvono in acqua. Gli avanzi della vitamina lasciano il corpo […]

Quanto costa un piano d’appoggio in cemento?

Il costo per installare un piano di lavoro in cemento può variare da $60 – $130 per piede quadrato. Questo costo include la costruzione delle forme, la progettazione, il versamento e la finitura del calcestruzzo, […]

Quale non è una misura di dispersione?

Quale delle seguenti non è una misura di dispersione? Tabella dei contenuti Opzioni A) Varianza B) Intervallo C) Media aritmetica D) Deviazione standard Risposta Spiegazione in dettaglio Dispersione La dispersione gioca un ruolo molto importante […]