1 Dicembre 2021
Expand search form

Cosa sono gli adattamenti delle piante e degli animali?

Quali adattamenti fanno le piante e gli animali?

Gli adattamenti sono quelle differenze che appaiono in un sottoinsieme di individui di una specie vegetale o animale che risultano migliorare le loro possibilità di sopravvivenza in un ambiente specifico.

Questi individui, quindi, tendono a produrre una prole di maggior successo per quell’ambiente. Questi cambiamenti possono essere fisici, comportamentali o entrambi.

Gli adattamenti di piante e animali sono l’essenza della sopravvivenza e dell’evoluzione. Tutte le specie viventi di piante e animali si sono adattate nel tempo in risposta alle condizioni.

Adattamenti animali

Gli adattamenti animali possono essere fisici o comportamentali, o una combinazione dei due. Gli adattamenti fisici all’ambiente possono essere visti in cose come la dimensione delle orecchie o il colore del mantello in animali artici o desertici come volpi o conigli.

Gli animali con tratti utili che li aiutano a sopravvivere nel loro ambiente sono gli animali che sopravvivono per avere prole, alla quale tendono a trasmettere il tratto di successo. La prole con il tratto di nuovo tenderà ad avere più successo dei loro fratelli senza.

Un tratto deve essere usato per essere considerato un adattamento. Le caratteristiche residue di un adattamento precedente a volte si vedono e sono considerate tratti “vestigiali”. Se non contribuiscono alla sopravvivenza, tali tratti scompariranno nella specie con il tempo, perché o non hanno importanza o sono diventati dannosi.

Un altro modo in cui gli animali si adattano è attraverso l’adattamento comportamentale, in cui un comportamento cambiato contribuisce a migliorare la sopravvivenza e viene tramandato alla prole dei sopravvissuti.

Esempi di adattamenti animali

Esempi di adattamenti fisici sono evidenti negli organi degli animali; la selezione naturale non conserva gli organi superflui.

Un esempio di adattamento è che i polmoni dei mammiferi sono adattati esplicitamente per respirare sulla terraferma, mentre i pesci hanno branchie adattate per respirare in acqua. questi due tipi di organi non sono intercambiabili.

Un esempio di adattamento comportamentale si vede negli animali addomesticati (come cani, cavalli o mucche da latte) che ha permesso loro di trarre vantaggio dalle associazioni benefiche con gli esseri umani.

Strategie riproduttive degli animali

Le specie hanno anche strategie riproduttive adattive: Le api subartiche, per esempio, producono prole ad un ritmo molto più veloce delle api della zona temperata, perché le api della zona subartica non vivono così a lungo.

Alcuni animali come gli squali dente di sega, le api, le vespe, le formiche e la lucertola whiptail del Nuovo Messico possono riprodursi attraverso un processo chiamato partenogenesi, che è quando la femmina produce prole da uova non fecondate da un maschio. Questa prole è geneticamente identica a lei e spesso viene prodotta come risposta alla mancanza di maschi nel suo ambiente.

Alcuni animali femminili come lo squalo bambù a bande marroni, molti uccelli, pesci, anfibi, invertebrati tra cui le libellule e alcune specie di pipistrelli sono in grado di conservare lo sperma per lunghi periodi. La conservazione dello sperma dà loro il vantaggio di potersi accoppiare quando i maschi sono disponibili, accoppiarsi con più partner per la competizione spermatica e produrre la loro prole quando le condizioni ambientali sono giuste. A seconda della specie, le femmine possono conservare lo sperma per giorni, mesi o addirittura anni.

Adattamenti delle piante

Anche se non hanno un sistema nervoso centrale che risponda all’ambiente allo stesso modo degli animali, le piante realizzano comunque adattamenti comportamentali e fisici. Gli adattamenti delle piante non sono più rudimentali di quelli degli animali.

Semmai, gli adattamenti delle piante possono essere più sofisticati, poiché sono spesso più in sintonia con l’ambiente specifico della pianta. Le singole piante non possono prendere e andarsene. O riescono a sopravvivere sul posto e a produrre prole, o non ci riescono.

Gli adattamenti fisici delle piante rientrano generalmente in due categorie: adattamenti riproduttivi e adattamenti strutturali.

Esempi di adattamenti delle piante

Le piante hanno fatto una varietà di adattamenti riproduttivi per assicurare la diffusione e la sopravvivenza dei loro semi.

Un esempio comune è il colore brillante di molti fiori. Lo scopo di questo adattamento è di attirare insetti e uccelli specifici che visiteranno la pianta e distribuiranno il suo polline quando passeranno alla pianta successiva.

Gli adattamenti strutturali permettono alle piante di vivere in ambienti specifici, come si vede nel netto contrasto tra le radici delle piante terrestri, che sono saldamente radicate nel terreno, e le piante che galleggiano sulla superficie dei corpi d’acqua.

Un altro esempio di adattamento strutturale delle piante sono le foglie delle noci di cocco e delle palme. Le isole tropicali sono soggette a eventi di vento come i cicloni. Avendo foglie sottili, hanno meno probabilità di essere danneggiate in eventi di vento.

Un esempio di adattamento comportamentale nelle piante è come alcune piante del deserto hanno sviluppato comportamenti opportunistici che permettono loro di passare dalla dormienza all’improvvisa attività riproduttiva durante i periodi di umidità e temperature fresche.

Potresti anche essere interessato agli argomenti

Cosa sono gli adattamenti degli animali?

Un adattamento è un’abilità speciale che aiuta un animale a sopravvivere e a fare tutto ciò di cui ha bisogno. Gli adattamenti potrebbero essere cambiamenti fisici al corpo degli animali o cambiamenti comportamentali nel modo in cui un singolo animale o una società fanno cose nella loro vita quotidiana.

Continua…

Quali sono 3 adattamenti delle piante?

La perdita di acqua è una preoccupazione per le piante nel deserto; perciò molte piante hanno adattamenti nelle loro foglie per evitare di perdere grandi quantità di acqua. Alcuni di questi adattamenti delle foglie sono: (1) foglie pelose o sfocate, (2) foglie piccole, (3) foglie arricciate, (4) foglie ricoperte di cera, e (5) steli verdi ma senza foglie.

Continua…

Quali sono i due tipi di adattamenti per le piante e gli animali?

Gli adattamenti sono parti speciali del corpo o comportamenti che aiutano un essere vivente a sopravvivere in un ambiente. Ci sono due tipi principali di adattamento: gli adattamenti fisici sono parti del corpo speciali che aiutano una pianta o un animale a sopravvivere in un ambiente, e gli adattamenti comportamentali sono azioni che piante e animali intraprendono per sopravvivere.

Continua…

Come fanno le piante e gli animali ad adattarsi al loro ambiente?

Questo avviene tramite il processo di selezione naturale. Per selezione naturale, la natura della specie cambia gradualmente per adattarsi alla nicchia. Se una specie si adatta molto bene al suo ambiente, e se l’ambiente non cambia, le specie possono esistere per molto tempo prima di estinguersi.

Continua…

Quali sono i tipi di adattamenti delle piante?

Esempi di adattamenti delle piante in diversi ambientiStruttura delle radici. Le piante che crescono nel deserto hanno adattato la struttura delle loro radici per essere in grado di prosperare con pochissime precipitazioni. … Ceratura delle foglie. … Fioritura notturna. … Riproduzione senza semi. … Resistenza alla siccità. … Dimensione delle foglie. … Parti velenose. … Fiori dai colori vivaci.Altri articoli…

Continua…

Le batterie possono esplodere al freddo?

Le batterie alcaline funzionano male in inverno perché hanno un elettrolita a base d’acqua e le temperature fredde portano a reazioni chimiche ridotte che forniscono energia elettrica alla batteria. A volte, le batterie alcaline scoppiano e perdono con il freddo.

Continua…

Cosa succede se si cerca di far partire una batteria congelata?

Non tentare mai di far partire una batteria congelata perché potrebbe esplodere. Siate sicuri quando cercate di caricare una batteria scongelata perché il congelamento potrebbe aver danneggiato le connessioni.

Continua…

Come si riscalda una batteria fredda?

“Si versa acqua calda sulla batteria, e quello che si sta facendo è riscaldare la batteria”, ha detto Kirchdorfer. Ha detto di usare acqua calda bollente, perché più è calda meglio è. “Non farà male a niente. È solo acqua.

Continua…

Il congelamento rovinerà la batteria dell’auto?

Perdita di potenza e reazioni chimiche lente Il gelo prosciuga la potenza della batteria del 30-60%. … La maggior parte delle batterie funziona attraverso una reazione elettrochimica, che invia segnali di potenza alle estremità terminali. Questa reazione chimica rallenta con il freddo, indebolendo la potenza della tua batteria.

Continua…

Il freddo fa male alle batterie?

Le batterie fredde si scaricano più velocemente di quelle calde. La maggior parte delle batterie può essere danneggiata da una temperatura eccessiva e può incendiarsi o esplodere se è troppo calda. Refrigerare le batterie cariche può aiutarle a mantenere la carica, ma è meglio usare le batterie a temperatura ambiente per farle durare il più a lungo possibile.

Continua…

Cosa succede quando la batteria di un’auto è congelata?

Quando una batteria non è completamente carica, l’acido solforico e l’acqua distillata all’interno della batteria non si mescolano correttamente e l’acqua distillata può congelarsi. Se questo accade, la batteria potrebbe essere danneggiata e potrebbe essere necessario sostituirla.

Continua…

A che temperatura si congelano le batterie?

Una batteria completamente carica ha un punto di congelamento intorno ai -80 °F mentre una batteria scarica ha un punto di congelamento intorno ai 20 °F. Mantenendo la batteria completamente carica durante i mesi invernali, è meno probabile che l’elettrolito si congeli e causi guasti imprevisti.

Continua…

Perché le batterie si guastano quando fa freddo?

Il gelo prosciuga la potenza della batteria del 30-60%. La maggior parte delle batterie funziona attraverso una reazione elettrochimica, che invia segnali di potenza alle tue estremità terminali. Questa reazione chimica rallenta con il freddo, indebolendo la potenza della batteria.

Continua…

Cosa succede se si avvia una batteria congelata?

Non tentare mai di far partire una batteria congelata perché potrebbe esplodere. Cerca di essere sicuro quando cerchi di caricare una batteria scongelata, perché il congelamento potrebbe aver danneggiato le connessioni.

Continua…

Il freddo danneggia in modo permanente le batterie dell’auto?

Il freddo rallenta tutto, specialmente la reazione chimica che avviene all’interno della batteria dell’auto. Infatti, a 32°F, la batteria di un’auto perde circa il 35% della sua forza. E a 0°F, perde fino al 60% della sua forza, ma il tuo motore richiede quasi il doppio della potenza per partire!

Continua…

Articolo precedente

Quando finì la terza guerra punica?

Articolo successivo

La metilazione stringe il DNA?

You might be interested in …

Cosa fanno i vicepresidenti delle scuole?

Le responsabilità e i doveri delle posizioni del governo studentesco Jennifer O’Donnell ha una laurea in inglese e ha una formazione in aree specifiche riguardanti i tweens, coprendo la genitorialità per oltre 8 anni. Adah […]