27 Novembre 2021
Expand search form

Cosa fa l’osso nasale?

Michael Menna, DO, è un medico di medicina d’urgenza attivo e certificato presso il White Plains Hospital di White Plains, New York.

Le ossa nasali sono due metà oblunghe che si incontrano per formare il ponte del naso. La sutura nasofrontale, che è un rigido giunto fibroso che collega le due metà delle ossa nasali, forma la parte più spessa del naso.

Le ossa nasali insieme ai processi frontali della mascella formano una delle tre volte nasali, conosciuta come la volta ossea. Poiché quest’area del naso è la più spessa, viene utilizzata per sostenere altre strutture del naso come il setto nasale.

Anatomia

Il naso è una parte del tuo corpo che non segue necessariamente delle misure standard. Mentre fisicamente si può smettere di diventare più alti durante gli anni dell’adolescenza, il naso non smette di crescere per tutta la durata della vita. Mentre i nasi sono relativamente piccoli rispetto ad altre parti del corpo, ci sono molti aspetti diversi che costituiscono una parte molto distintiva del viso.

La volta superiore del naso, o volta ossea, è in realtà l’unica parte ossea del naso. Le altre due volte verso la punta del naso sono in realtà fatte di cartilagine. Le ossa nasali, insieme ai processi frontali dell’osso mascellare formano la volta ossea e costituiscono la parte più spessa del tuo naso.

Nella parte superiore delle ossa nasali, lungo le suture nasofrontali, le ossa nasali incontrano l’osso frontale del tuo cranio. Questo punto è chiamato nasion. Il rinion è il punto in cui la volta ossea incontra la volta cartilaginea, che si trova sul lato opposto delle ossa nasali (verso la punta del naso). Questa è l’area del tuo naso che ha la quantità più sottile di pelle sul tuo naso.

La parte superiore della volta ossea, che si trova alla curva del tuo naso tra le sopracciglia, è conosciuta come il radix. Il radix è importante, poiché l’angolo di questa zona determina se il tuo naso appare allungato o più corto.  

Emicrania

Funzione

La volta ossea ha molte importanti funzioni protettive. Le ossa nasali formano il tetto, mentre il processo frontale della mascella e l’osso lacrimale formano i lati del naso. Dove le ossa mascellari e lacrimali si connettono, si forma il solco lacrimale. Questo solco è dove risiede il sacco lacrimale. Il sacco lacrimale è importante nel processo di produzione delle lacrime.

Il nervo etmoidale anteriore corre sotto la protezione delle ossa nasali. Diverse arterie corrono anche attraverso la volta ossea.

Essendo la parte più dura della cavità nasale, le ossa nasali proteggono queste arterie e nervi dai danni.

Poiché le ossa nasali sono la parte più forte del naso, non solo ospita arterie e nervi, ma sostiene anche il setto nasale.

Condizioni associate

Le ossa nasali sono le ossa facciali più frequentemente fratturate nei bambini piccoli.   La maggior parte delle lesioni sono minori e si verificano in relazione a:

  • Incidenti automobilistici
  • Sport di contatto
  • Cadute (più comuni nei bambini)
  • Risse (più comuni in generale)
  • Sollevamento pesi

I bambini sono più vulnerabili alle fratture nasali perché hanno una proporzione maggiore di cartilagine nel loro naso rispetto agli adulti.  

Le fratture delle ossa nasali possono verificarsi anche con altre complicazioni a causa dei nervi e dell’apporto di sangue che si trova nella zona. Le ossa nasali sono anche vicine ad altre strutture facciali, quindi la forza contundente che causa la frattura delle ossa nasali può anche portare a lesioni più gravi tra cui il trauma all’osso etmoide e alle ossa orbitali. L’osso etmoide separa la cavità nasale dal cervello, mentre le ossa orbitali circondano gli occhi.

Altre possibili lesioni che possono verificarsi insieme alle fratture dell’osso nasale includono:

  • Lesione del dotto lacrimale
  • Ematoma del setto
  • Infezione (in particolare infezioni da stafilococco, che possono portare a complicazioni tra cui ascessi settali e sindrome da shock tossico) se si è verificato un danno alla placca cribrosa (parte dell’osso etmoide)

Trattamento

Se pensi di esserti rotto il naso, dovresti contattare immediatamente un operatore sanitario e vederlo di persona. Tuttavia, ci sono passi che puoi fare nel frattempo da solo per aiutare la ferita.

Passi da seguire per un naso rotto

  • Applicare del ghiaccio sul naso.
  • Elevare la testa.

Sia l’applicazione del ghiaccio che l’elevazione della testa sono usate per aiutare a ridurre il gonfiore. I decongestionanti nasali, come Afrin, possono anche aiutare a ridurre l’emorragia e il gonfiore fino a quando non sarai visitato da un operatore sanitario.

Se si subisce una lesione nasale, è meglio essere esaminati da un operatore sanitario. Mentre gli studi di imaging, come i raggi X e la TAC possono essere utilizzati per aiutare a determinare una frattura, un esame fisico è spesso la parte migliore e più utile dell’esame. Durante un esame fisico, il medico farà quanto segue:

  1. Esaminare il tuo naso per valutare se è rimasto dritto (se c’è un aspetto a forma di C, allora è probabile che tu abbia un setto deviato)
  2. Esaminare il naso tastando (palpando) le diverse parti del naso, comprese le ossa nasali
  3. Ispezionare l’interno del naso usando uno speculum nasale, che è un piccolo strumento simile a una pinza per aprire le narici e facilitare la visualizzazione. Se stai vedendo un otorinolaringoiatra (medico dell’orecchio, del naso e della gola) possono anche usare un rinoscopio per guardare all’interno del tuo naso le membrane mucose, il setto nasale e i seni
  4. Il tuo operatore sanitario potrebbe comunque volere delle immagini radiografiche. Nella maggior parte dei casi le immagini a raggi X non forniranno abbastanza informazioni utili; una TAC è più utile per escludere altre fratture facciali.

Poiché il naso è in prossimità della bocca e del collo, il tuo operatore sanitario cercherà anche altri segni di complicazioni non legate al naso, tra cui

  1. Lesioni al collo e al midollo spinale
  2. Problemi di vista (potresti essere indirizzato a un neurologo e/o a un oftalmologo)
  3. Malocclusione dei denti

Se la frattura delle ossa nasali e del tessuto circostante è minima e la respirazione non è influenzata, allora la raccomandazione è di solito l’osservazione. Se le tue ossa nasali sono più fratturate e spostate, il tipo di procedura utilizzata per riparare la frattura dipenderà dalla gravità della frattura.

Riduzione chiusa

Se le ossa nasali sono state spostate, ma la frattura non è grave, l’anestesia locale o generale può essere utilizzata mentre il suo operatore sanitario rimette manualmente le ossa nasali al loro posto. Non è necessario tagliare la pelle. Questa procedura è chiamata riduzione chiusa. La riparazione delle fratture con una riduzione chiusa dovrebbe essere eseguita da un otorino, un chirurgo plastico o un chirurgo maxillofacciale per ottenere i migliori risultati.

Riduzione aperta

La riduzione aperta si riferisce alla procedura chirurgica in cui il tuo operatore sanitario utilizza un’incisione per visualizzare e riparare le tue ossa nasali. Nel riparare le tue ossa nasali, il tuo medico potrebbe aver bisogno di usare strumenti chiamati osteotomi, che assomigliano a piccoli scalpelli, per aiutare a rimodellare le tue ossa nasali per rimetterle insieme in modo corretto.

In situazioni in cui la riparazione immediata non è giustificata, il tuo operatore sanitario può scegliere di lasciare che il tuo naso guarisca da solo e che il gonfiore diminuisca prima dell’intervento. In questo caso, sarete programmati per una settoresinoplastica, o un lavoro al naso, dove il vostro medico può riparare chirurgicamente e rimodellare le ossa nasali, il setto e la cartilagine nasale.

Se hai delle ossa nasali spostate che richiedono una riduzione aperta o chiusa, è probabile che tu abbia una certa quantità di deformità del tuo naso. In questo caso, si può anche desiderare di avere una settoresinoplastica come procedura di follow-up per riparare il setto deviato.

In seguito a qualsiasi riparazione di ossa nasali rotte, manipolate chirurgicamente o manualmente, è necessario consentire al naso diverse settimane per guarire. Poiché le ossa nasali sono ancora mobili per circa due settimane dopo la riparazione, si raccomanda di astenersi da tutti gli sport per due settimane. Nonostante la guarigione sia sufficiente per la maggior parte delle attività in due settimane, le ossa nasali possono ancora essere forzatamente separate fino a sei settimane dopo la riparazione.

Si raccomanda di astenersi dagli sport di contatto per questo periodo di sei settimane. La maggior parte degli atleti ritorna al proprio sport (sia gli sport senza contatto che quelli di contatto) dopo una frattura delle ossa nasali.

Potresti anche essere interessato agli argomenti

Dove si trova l’osso nasale?

naso
Le ossa nasali sono due piccole ossa oblunghe simmetriche, ciascuna con due superfici e quattro bordi. Posizionate nella media faccia, alla loro giunzione, formano il ponte del naso superiormente e ancorano le cartilagini nasali laterali superiori inferiormente.

Continua…

Quando si forma l’osso nasale?

Le ossa nasali si ossificano da un unico centro che appare all’inizio del terzo mese all’interno della capsula nasale cartilaginea, che può essere valutata durante l’ecografia prenatale della 12a settimana per l’aspetto delle ossa nasali. La sua assenza è associata alla sindrome di Down.

Continua…

Le ossa nasali sono forti?

L’osso nasale è una struttura relativamente debole e a causa della sua prominenza sul viso è una delle strutture più frequentemente rotte a causa di un trauma facciale [Muraoka et al., 1995; Hackle et al., 2001; Alvi et al., 2003] (Figura 1).

Continua…

Perché i crani non hanno il naso?

La maggior parte del tuo naso è composta da cartilagine, che si decompone molto più rapidamente dell’osso. Altre parti del corpo che hanno una componente significativa di cartilagine sono le orecchie e lo sterno, ed è per questo che gli scheletri mancano generalmente anche di quelli.

Continua…

Come si chiama la chirurgia per un naso rotto?

Chirurgia – rinoplastica o settorinoplastica Le rotture gravi, le rotture multiple o le rotture che non sono state trattate per più di 14 giorni possono non essere candidate alla riduzione chiusa. In questi casi, può essere necessario un intervento chirurgico per riallineare le ossa e rimodellare il naso (rinoplastica).

Continua…

Cos’è l’osso nasale?

Le ossa nasali sono due piccole ossa oblunghe, che variano per dimensioni e forma nei diversi individui; sono poste una accanto all’altra nella parte centrale e superiore della faccia, e formano, con la loro congiunzione, “il ponte” del naso.

Continua…

L’osso nasale continua a crescere?

Vedete, il nostro naso e le nostre orecchie sono fatti di cartilagine e mentre molte persone credono erroneamente che la cartilagine non smetta mai di crescere, il fatto è che la cartilagine smette di crescere. … Tuttavia, la cartilagine è fatta di collagene e altre fibre che iniziano a rompersi con l’età.

Continua…

Un bambino con la sindrome di Down può avere un osso nasale?

Ossa nasali rilevabili sono stati visti in 10 feti con sindrome di Down e 222 feti euploidi. Una curva caratteristica operativa del ricevitore per il rapporto diametro biparietale-lunghezza dell’osso nasale ha mostrato che un valore di 9 o superiore ha rilevato il 100% dei feti con sindrome di Down e il 22% dei feti euploidi.

Continua…

Di cosa è fatto il naso?

Costituito principalmente da cartilagine e osso e coperto da membrane mucose. La cartilagine dà anche forma e sostegno alla parte esterna del naso. Passaggi nasali. Passaggi che sono rivestiti da membrane mucose e minuscoli peli (ciglia) che aiutano a filtrare l’aria.

Continua…

Quando si rompe il naso è l’osso o la cartilagine?

Un naso rotto, chiamato anche frattura nasale o frattura del naso, è una rottura o una crepa nell’osso o nella cartilagine del tuo naso. Queste rotture si verificano tipicamente sul ponte del naso o nel setto, che è l’area che divide le narici.

Continua…

Che cosa è l’osso nasale in gravidanza?

Conclusioni: L’assenza dell’osso nasale può essere usato come marcatore della sindrome di Down nel primo trimestre di gravidanza. L’inclusione dell’osso nasale nell’attuale protocollo di screening del primo trimestre insieme alla translucenza nucale, alla beta-hCG libera e al PAPP-A può raggiungere un’alta rilevazione con un tasso di falsi positivi molto basso.

Continua…

I bambini Down hanno un osso nasale?

Quasi due terzi dei feti di 15-22 settimane con la sindrome di Down mancano di un osso nasale, specialista in medicina fetale Kypros Nicolaides, del King’s College di Londra, e i suoi colleghi hanno trovato1. Per i feti normali, la cifra è dell’1%. Questo rende improbabile che il test possa diagnosticare erroneamente la sindrome di Down.

Continua…

Cosa succede se un naso rotto non viene trattato?

Se non trattate, le fratture nasali possono portare non solo a problemi estetici a lungo termine (naso storto), ma anche a problemi respiratori causati dall’ostruzione e/o dal collasso nasale.

Continua…

È possibile riparare un naso rotto a distanza di anni?

È possibile riparare molte vecchie lesioni al naso anche decenni dopo che si è verificata la lesione originale. Un intervento chirurgico correttivo comporta tipicamente la rottura del naso, spesso lungo la frattura originale, e la sua risistemazione con tecniche moderne.

Continua…

Scegliere il naso lo rende più grande?

“Anche se i rapporti di perforazione del setto nei pazienti gravemente colpiti sono rari, lo strappo costante del naso può causare infezione cronica, infiammazione e ispessimento dei passaggi nasali, aumentando così le dimensioni delle narici”, ha detto. Sì, avete letto bene – lo scaccolarsi costante può ingrandire quei buchi del naso.

Continua…

Articolo precedente

Qual è la coltura più difficile da raccogliere?

Articolo successivo

Chi è Ronda Morrison?

You might be interested in …

Posso incollare il legno al metallo?

Che tu sia un falegname professionista o semplicemente qualcuno che ama le arti e i mestieri, prima o poi potresti aver bisogno di una colla che incolli il metallo al legno. È importante scegliere la […]

Come si controllano i germi sulle mani?

In quest’epoca di preoccupazione per le malattie infettive, la sicurezza e la responsabilità, Glo Germ™ è uno strumento efficace per dimostrare le tecniche di lavaggio delle mani, pulizia delle superfici, igiene e contenimento. E’ un […]