2 Dicembre 2021
Expand search form

Come influisce l’acidità del suolo sulla crescita delle piante?

pH per il giardino OH 34

Leonard Perry, Professore di Estensione

Cos’è il pH del suolo?

Il pH del suolo è la misura dell’acidità (asprezza) o alcalinità (dolcezza) di un suolo. Per esprimere il pH si usa una semplice scala numerica. La scala va da 0,0 a 14,0, dove 0,0 è il più acido e 14,0 il più alcalino. Il valore 7,0 è neutro, cioè né acido né alcalino.

Perché il pH è importante?

Il pH del suolo è importante perché influenza diversi fattori del suolo che influenzano la crescita delle piante, come (1) i batteri del suolo, (2) la lisciviazione dei nutrienti, (3) la disponibilità dei nutrienti, (4) gli elementi tossici e (5) la struttura del suolo. L’attività batterica che rilascia l’azoto dalla materia organica e da certi fertilizzanti è particolarmente influenzata dal pH del suolo, perché i batteri operano meglio nell’intervallo di pH da 5,5 a 7,0. Le sostanze nutritive per le piante fuoriescono dai terreni con un pH inferiore a 5,0 molto più rapidamente che dai terreni con valori compresi tra 5,0 e 7,5. I nutrienti per le piante sono generalmente più disponibili per le piante nell’intervallo di pH da 5,5 a 6,5. L’alluminio può diventare tossico per la crescita delle piante in certi terreni con un pH inferiore a 5,0. La struttura del suolo, specialmente dell’argilla, è influenzata dal pH. Nell’intervallo di pH ottimale (da 5,5 a 7,0) i terreni argillosi sono granulari e sono facilmente lavorabili, mentre se il pH del suolo è estremamente acido o estremamente alcalino, le argille tendono a diventare appiccicose e difficili da coltivare.

Una determinazione del pH (test del terreno) dirà se il vostro terreno produrrà una buona crescita delle piante o se avrà bisogno di essere trattato per regolare il livello del pH. Per la maggior parte delle piante, l’intervallo ottimale di pH va da 5,5 a 7,0, ma alcune piante crescono in un terreno più acido o possono richiedere un livello più alcalino.

Il pH non è un’indicazione di fertilità, ma influisce sulla disponibilità delle sostanze nutritive dei fertilizzanti. Un terreno può contenere nutrienti adeguati ma la crescita può essere limitata da un pH molto sfavorevole. Allo stesso modo, la sabbia del costruttore, che è praticamente priva di nutrienti, può avere un pH ottimale per la crescita delle piante.

Come correggere il pH

Normalmente, si usa la calce o la dolomite per aumentare il pH, o “addolcire” il terreno. La calce contiene principalmente carbonato di calcio e la dolomite contiene sia carbonato di calcio che carbonato di magnesio. Il calcare macinato e la dolomite hanno meno probabilità di “bruciare” le radici delle piante rispetto alla calce idratata e sono quindi raccomandati per uso domestico. La quantità di questi materiali necessari per cambiare il pH dipenderà dal terreno. Maggiore è la quantità di materia organica o di argilla in un terreno, più calce o dolomite sono necessarie per cambiare il pH. La tabella 1 mostra la quantità di calce necessaria per aumentare il pH.

Se un terreno risulta troppo alcalino, determinare se ciò è dovuto ad una recente applicazione di calce o se è dovuto ad una caratteristica intrinseca del terreno. È abbastanza difficile, se non impossibile, cambiare sensibilmente il pH di un terreno naturalmente alcalino con l’uso di materiali che formano acido. Se un alto pH è dovuto alla calce applicata o ad altri additivi alcalini, si possono applicare solfato di ammonio, zolfo o simili materiali che formano l’acido. La tabella 2 mostra le quantità di zolfo necessarie per abbassare il pH.

Non più di 1 libbra di zolfo per 100 piedi quadrati dovrebbe essere usata in un’applicazione. Le applicazioni ripetute di zolfo non dovrebbero essere fatte più spesso di una volta ogni 8 settimane. Lo zolfo si ossida nel terreno e si mescola con l’acqua per formare un forte acido che può bruciare le radici delle piante e dovrebbe essere usato con cautela.

Potresti anche essere interessato agli argomenti

L’acidità fa bene alla crescita delle piante?

L’intervallo di pH 5,5-6,5 è ottimale per la crescita delle piante perché la disponibilità di nutrienti è ottimale. Questo è anche così per la maggior parte dei microbi del suolo, in parte perché in questa gamma le piante crescono bene e producono più essudati radicali come fonte di carbonio disponibile per la sopravvivenza e la moltiplicazione dei microbi.

Continua…

Cosa fa l’acidità alle piante?

L’acidità provoca reazioni che riducono o aumentano la capacità di movimento dei nutrienti. Questo significa che un nutriente necessario può essere abbondante nel vostro terreno, ma il pH può bloccare quel nutriente in modo che le vostre piante non possano utilizzarlo affatto.

Continua…

Come influisce il pH sulla crescita delle piante?

Per la maggior parte delle piante, il pH ideale del terreno è leggermente acido o leggermente alcalino. A pH estremi, la disponibilità di alcune sostanze nutritive diminuisce, per esempio il fosforo e il molibdeno a basso pH, e lo zinco ad alto pH; e la solubilità degli elementi tossici per le piante aumenta, per esempio l’alluminio e il manganese a basso pH.

Continua…

Perché il pH del suolo è importante per la crescita delle piante?

Il pH del suolo è importante perché influenza diversi fattori del suolo che influenzano la crescita delle piante, come (1) i batteri del suolo, (2) la lisciviazione dei nutrienti, (3) la disponibilità dei nutrienti, (4) gli elementi tossici e (5) la struttura del suolo. … I nutrienti vegetali sono generalmente più disponibili per le piante nell’intervallo di pH da 5,5 a 6,5.

Continua…

In che modo l’acidità influenza la crescita e la germinazione delle piante?

1) Il pH influenza l’attività di tutti gli enzimi della pianta. Alcuni smetteranno di funzionare prima di altri quando il pH viene modificato. 2) Il pH influisce sulla disponibilità delle sostanze nutritive delle piante quando queste crescono nel terreno. 3) Agli estremi, l’acido o l’alcali sono semplicemente troppo corrosivi per permettere la sopravvivenza.

Continua…

Perché ad alcune piante piace il terreno acido?

La maggior parte delle piante prospera in un terreno leggermente acido perché quel pH permette loro un buon accesso a tutte le sostanze nutritive. … Un livello di pH troppo basso libera anche alluminio – che non è un nutriente per le piante – in quantità che possono bloccare la crescita delle radici e interferire con l’assorbimento dei nutrienti da parte della pianta.

Continua…

Come influisce il pH sulla crescita delle piante e sui giardinieri Gardens?

Il pH del suolo è importante perché influenza diversi fattori del suolo che influenzano la crescita delle piante, come (1) i batteri del suolo, (2) la lisciviazione dei nutrienti, (3) la disponibilità dei nutrienti, (4) gli elementi tossici e (5) la struttura del suolo. … I nutrienti vegetali sono generalmente più disponibili per le piante nell’intervallo di pH da 5,5 a 6,5.

Continua…

In che modo il pH influenza la crescita e lo sviluppo delle piante?

Il pH del suolo può influenzare la crescita delle piante in diversi modi. … In alcuni terreni minerali l’alluminio può essere dissolto a livelli di pH inferiori a 5,0 diventando tossico per la crescita delle piante. Il pH del suolo può anche influenzare la disponibilità dei nutrienti per le piante. I nutrienti sono più disponibili per le piante nell’intervallo ottimale da 5,5 a 7,0.

Continua…

Perché il pH influenza la crescita delle piante?

Il pH del suolo è importante perché influenza diversi fattori del suolo che influenzano la crescita delle piante, come (1) i batteri del suolo, (2) la lisciviazione dei nutrienti, (3) la disponibilità dei nutrienti, (4) gli elementi tossici e (5) la struttura del suolo. … I nutrienti vegetali sono generalmente più disponibili per le piante nell’intervallo di pH da 5,5 a 6,5.

Continua…

Cosa succede se il terreno è troppo acido?

Se il terreno è troppo acido, si creano carenze nella disponibilità di azoto, fosforo, potassio e magnesio. … L’alluminio, di cui le piante non hanno bisogno ma che è presente nel suolo, diventa solubile nei terreni acidi e viene assorbito dalle piante, con conseguente tossicità.

Continua…

Come influisce il pH sulla germinazione delle piante?

Un pH elevato ha influenzato negativamente il tasso di germinazione dei semi della maggior parte delle specie, ma non ha avuto alcun effetto sulla percentuale di germinazione di nessuna delle specie. La maggiore concentrazione delle soluzioni nutritive ha influenzato negativamente il livello e il tasso di germinazione. … Queste differenze nella germinazione sono dipendenti dalla specie.

Continua…

Come influisce l’acidità sulla germinazione dei semi?

Un pH elevato ha influenzato negativamente il tasso di germinazione dei semi della maggior parte delle specie, ma non ha avuto alcun effetto sulla percentuale di germinazione di nessuna delle specie. La maggiore concentrazione delle soluzioni nutritive ha influenzato negativamente il livello e il tasso di germinazione. … Queste differenze nella germinazione sono dipendenti dalla specie.

Continua…

Come fai a sapere se il tuo terreno è troppo acido?

Il test del pH della dispensa per l’acidità o l’alcalinità del suoloPorre 2 cucchiai di terreno in una ciotola e aggiungere ½ tazza di aceto. Se la miscela frizza, hai un terreno alcalino.Metti 2 cucchiai di terreno in una ciotola e inumidiscilo con acqua distillata. Aggiungere ½ tazza di bicarbonato di sodio. Se la miscela frizza, hai un terreno acido.Mar 27, 2019

Continua…

Quali piante crescono bene in un terreno acido?

Annuali. Celosia. Calendula. Nasturzio. Pelargonium. Petunia. Zinnia. erbe. Prezzemolo. Rosmarino. Salvia. Timo.Climbers. Hedra. Parthenocissuss. Glicine.Alberi. Acacia. Acer. Betula. Cedrus. Eucalipto. Fagus. Liriodendron. Ambra liquida. Magnolia. … Frutta. Mela. Ribes nero. Mirtillo. Mirtillo rosso. Uva spina. Uva. Ribes rosso. Fragola. Ribes bianco.

Continua…

Cosa fare se il tuo terreno è troppo acido?

L’acidità del suolo può essere corretta facilmente calcando il suolo, o aggiungendo materiali basici per neutralizzare l’acido presente. Il materiale calcareo più comunemente usato è il calcare agricolo, la fonte più economica e relativamente facile da gestire.

Continua…

Articolo precedente

Come funziona il serbatoio dell’acqua fredda?

Articolo successivo

Quali alimenti contengono segale?

You might be interested in …

La pietra polimerica è tossica?

La polystone è ecologica? – Polystone è ecologico (GREEN)? Sì, Polystone polimerizza in una sostanza inerte. Non cola nell’ambiente circostante. Permette all’acqua di percolare e non si usano macchinari pesanti per applicare il prodotto. Le […]

Cosa causa il nevo congenito gigante?

Un nevo congenito pigmentato o melanocitico è una chiazza di pelle di colore scuro, spesso pelosa. È presente alla nascita o appare nel primo anno di vita. Un nevo congenito gigante è più piccolo nei […]