2 Dicembre 2021
Expand search form

Come chiamano i kiwi gli stivali di gomma?

La versione neozelandese dell’inglese (sia parlato che scritto) può essere uno strano e confuso mix di inglese britannico, inglese americano e “Kiwi English”, con una buona dose di Te Reo Māori (la lingua ufficiale della Nuova Zelanda). Decifrare lo slang e il crogiolo di due lingue può essere sconcertante (anche se molto dello slang kiwi è condiviso con quello australiano, britannico e irlandese).

Ho anche scritto una guida per principianti al Te Reo Māori, con la pronuncia e le parole di uso comune. I due post ti dicono tutto quello che devi sapere per iniziare a conversare con i kiwi!

No, non manca nessun sostantivo per completare questa similitudine. Ho passato i primi mesi del nostro tempo qui ad aspettare il resto della frase e a trovare insopportabilmente irritante che nessuno finisse il paragone. Miele? Zucchero? Dolce come cosa.

Non chiedetemi chi è ‘lei’. Posso solo supporre la madre del gatto. Questa frase riassume abbastanza bene l’approccio kiwi alla vita, al lavoro e, beh, a tutto. Rilassato fino al midollo, qui niente avviene in fretta o con stress. Le scadenze di lavoro sono spesso ignorate, anche nelle città non c’è fretta per le strade, e quando le cose vanno male, invece di una frenetica risoluzione dei problemi e di tentativi affrettati di risolvere i contrattempi, sentirete invece il borbottio collettivo di “lei avrà ragione”.

Questo non è un mio cambiamento indeciso in una frazione di secondo. Il ‘yeah’ è totalmente ridondante e non necessario. Ai kiwi piace solo aggiungere una sillaba in più a volte. A proposito…

Usato alla fine di una frase, a volte per trasformarla in una domanda (ma di solito una retorica che non richiede risposta), a volte per aggiungere enfasi, a volte per dare o chiedere conferma di un’affermazione. La mia teoria è che derivi dalla parola Te Reo Māori per ‘sì’ (‘ae’). Il più delle volte è usato senza alcuna ragione. Come ho detto, solo una sillaba in più per riempire un po’ di silenzio.

Sia i costumi/bikini da donna che i pantaloncini da uomo.

Non che tutti li usino, attenzione; vedrete molti kiwi, sia adulti che bambini, andare in giro a piedi nudi, e non solo in spiaggia!

Stivali Wellington (wellies)

Convenience store / edicola / negozio all’angolo

Questo è usato più come un saluto e non richiede una risposta su come stai (ho fatto questo errore alcune volte quando siamo arrivati, rispondendo educatamente con “Sto bene, grazie. Come stai?” solo per essere accolta con espressioni confuse).

Pronunciato come ‘veggies’ e ‘veg’, ma scritto diversamente.

Può essere usato per riferirsi a una persona, un animale o un oggetto inanimato (auto, telefono, ecc.).

Ubriaco / rotto in modo irreparabile

Pagamento con carta

Abbreviazione di Electronic Fund Transfer al punto vendita. Avrai poi opzioni per pagare con assegno, risparmio o credito. Il che mi porta al prossimo punto…

Conto corrente/debito

Si riferisce a tutti i dolci / caramelle, non solo a quelli su un bastoncino! Un lolly shop è un negozio di dolci / caramelle.

Ghiacciolo / ghiacciolo

Asilo nido / scuola materna / scuola materna

Si riferisce a tutte le scuole per bambini sotto i 5 anni, non a una particolare catena. (Playcentre è diverso – non è considerato un Kindy, in quanto la filosofia, il finanziamento e il livello di coinvolgimento dei genitori è selvaggiamente diverso da altri fornitori di educazione dei primi anni).

In mezzo al nulla

Questo sarà probabilmente noto agli inglesi e agli irlandesi, ma potrebbe essere nuovo per coloro che non hanno molta familiarità con il gergo scozzese.

Di nuovo, familiare ai britannici e agli irlandesi, ma forse non agli altri.

Questo sarà familiare agli americani. Come nell’inglese americano, ‘pants’ si riferisce ai ‘pantaloni’ e la biancheria intima è ‘undies’ non ‘pants’. ‘Trousers’ è usato solo per riferirsi ai pantaloni in stile vecchio uomo.

Con due genitori britannici, Theo ha imparato che le sue mutande sono pantaloni e i suoi pantaloni sono pantaloni, ma questo ha ammesso di aver causato un po’ di confusione quando gli altri hanno commentato i suoi ‘bei pantaloni’!

Crisps o fries / patatine fritte

Giusto per confondervi, ancora una volta non gli americani, i kiwi chiamano sia le patatine che le fritture ‘chips’. Le prime sono spesso ‘potato chips’ per aiutare a distinguere le due (come se questo aiutasse davvero…sono tutte patate!) ma usano anche ‘crisps’, e le seconde possono essere ‘hot chips’.

Stranamente, come potete vedere sopra, i kiwi hanno scelto la parola americana per alcune cose e la parola britannica per altre, ma tipicamente (ma non sempre!) scrivono come gli inglesi (c’è una ‘u’ in colour e neighbour, per esempio).

Sappiate che i kiwi usano le parole inglesi ‘nappy’ non ‘diaper’, ‘flat’ non ‘apartment’, ‘rubbish’ non ‘trash’, ‘dustbin lorry’ non ‘garbage truck’, ‘petrol’ non ‘gas’, ‘fire engine’ non ‘fire truck’, ‘post code’ non ‘zip code’.

Ti fa già male la testa?

Se il gergo kiwi non fosse abbastanza per farvi girare la testa, il Te Reo Māori è molto presente nel linguaggio quotidiano. Lo noterai immediatamente nei nomi dei luoghi e nei nomi degli uccelli e delle piante native, ma alcune parole e frasi sono anche usate in modo intercambiabile con l’inglese da tutti i neozelandesi.

Vorrai familiarizzare con le basi prima di un viaggio in Nuova Zelanda! Date un’occhiata a questo post per una guida per principianti alla pronuncia Te Reo Māori e alle parole di uso comune.

Potresti anche essere interessato agli argomenti

Come si chiamano gli stivali di gomma in Nuova Zelanda?

Wellingtons
In Nuova Zelanda, i Wellingtons sono chiamati “gumboots”, “wellies”, o “Redbands” (dopo una popolare marca Skellerup) e sono considerati calzature essenziali per gli agricoltori.

Continua…

Perché i kiwi indossano gli stivali di gomma?

Sono stati creati utilizzando la gomma per mantenere il fango fuori e i piedi asciutti. … [1] I lavoratori indossavano lunghi stivali di gomma quando scavavano per evitare che il fango e la gomma finissero sulle loro gambe e sulla pelle. È così che i neozelandesi hanno dato loro il nome di ‘gumboots’, piuttosto che ‘Wellies’, come sono conosciuti a livello internazionale.

Continua…

Cosa significa togs in Nuova Zelanda?

Togs: Importante se si visita la Nuova Zelanda durante l’estate. Togs” si traduce in “costume da bagno” o “costume da bagno” o “bikini” o “pantaloncini da bagno”.

Continua…

Perché chiamiamo gli stivali di gomma “gumboots”?

Originariamente chiamati solo Wellingtons, il soprannome “gumboots” deriva dalla gomma naturale – o “gum rubber” – di cui sono fatti gli stivali da pioggia.

Continua…

Che cosa significa Lesh go?

‘Lessgo’ come lo sto descrivendo suggerisce anche un’azione di fare qualcosa. Ma piuttosto che essere un giro di parole educato, è usato per esaltare la persona che sta per fare l’azione. A volte si usa anche solo per esaltare se stessi.

Continua…

Cosa significa co NZ?

co.nz’ di qualsiasi nome di dominio tu scelga. Utilizzando un dominio di primo livello specifico del paese (ccTLD) come ‘.

Continua…

Come si chiama un Kiwi Bogan?

Anche se il termine “bogan” è compreso in tutta l’Australia e la Nuova Zelanda, alcune regioni hanno i loro termini gergali per lo stesso gruppo di persone. Questi termini includono: “Bevan” o “Bev” nel Queensland. “Booner” a Canberra.

Continua…

Come sono chiamati gli stivali di gomma in Australia?

Stivali Wellington
Gumboots sono adatti per ambienti molto umidi. Gli stivali di gomma sono anche conosciuti come stivali Wellington e stivali da pioggia.

Continua…

Come chiamano gli inglesi gli stivali?

La versione americana della parola ti aiuta a ricordare a cosa servono questi stivali di gomma o plastica….Quanto inglese britannico conosci? British English (Br)American English (Am)bill (restaurant)rubber boots / rain bootsboot (car)French friespocket moneycheck7 more rows

Continua…

Gli stivali di gomma Red Band sono prodotti in Nuova Zelanda?

Gli stivali di gomma Red Band sono stati prodotti nella fabbrica Woolston di Skellerup a Christchurch fino alla fine degli anni ’80. Oggi gli stivali sono prodotti nella nuova fabbrica dell’azienda a Jiangsu, in Cina.

Continua…

Cos’è il lancio del gumboot?

Il Gumboot Day è una celebrazione nativa di Taihape, in Nuova Zelanda. Si verifica il martedì dopo Pasqua, ed è stato un evento regolare dal 1985. Si tratta di una celebrazione di tutte le cose a che fare con gumboots, e comprende il concorso di lancio gumboot. … Nel 2019, nel Gumboot Day si è tenuta una raccolta di fondi per la cura della salute mentale.

Continua…

Come chiamano gli inglesi Jandal?

Un Jandal è il vostro equivalente di un infradito o di un tanga (chiedete agli australiani la loro risposta sui tanga!).

Continua…

Cos’è un UCE?

Uce è uno slang samoano per fratello che noi usiamo.

Continua…

Cosa significa USO?

Organizzazioni di servizio unite
USO sta per United Service Organizations. Scopri le origini del nome.

Continua…

Come si chiama un Kiwi bianco?

Il dizionario generale della lingua inglese Oxford definisce pākehā come “un bianco neozelandese”, L’Oxford Dictionary of New Zealandisms (2010) definisce pākehā come sostantivo “un neozelandese non polinesiano dalla pelle chiara, specialmente uno di nascita o ascendenza britannica, distinto da un Māori; un europeo o bianco”; e come …

Continua…

Articolo precedente

Cos’è uno SNIB per porte?

Articolo successivo

Quanti piedi di tavola ci sono in un pallet?

You might be interested in …

Che cos’è il dispiegamento laser dell’airbag?

Cos’è la distribuzione laser dell’airbag? I coprisedili rimovibili Laser Deploy utilizzano la tecnologia di ablazione laser per creare un tassello di copertura del sedile che facilita il dispiegamento dell’airbag del busto laterale OEM in caso […]

Quanti anni ha Markus Howard?

Markus Howard è una celebrità molto conosciuta e il suo vero nome è Markus Howard . Inoltre, la sua famiglia e gli amici lo chiamano con Markus Howard . Qui in questo post, cerchiamo di […]